I flop 11 di Soccer Magazine – Girone di andata: errori di mercato e spiacevoli sorprese

Riccardo Saponara (Fonte: empolicalcio.net Empolifc.com)
Riccardo Saponara (Fonte: empolicalcio.net Empolifc.com)

Il girone di andata della Serie A si è concluso, portando con sé i primi verdetti e tanti argomenti di discussione. Purtroppo non ci sono solo sorprese positive e qualcuno fin qui ha reso al di sotto delle aspettative. Ecco allora una flop 11 con quei giocatori da cui ci si aspettava sicuramente qualcosa in più e invece finora hanno deluso tifosi e allenatori. Roma e Napoli piazzano più calciatori di tutti con due elementi a testa, per il resto la formazione propone giocatori provenienti da squadre che occupano ogni zona di classifica. Ecco quindi il nostro schieramento con le maggiori delusioni del campionato fino a questo punto:

In porta trova posto Marco Storari che, dopo una prima stagione da protagonista con il Cagliari, quest’anno è incappato in alcuni errori e discussioni con la tifoseria che lo hanno anche portato a cambiare aria. Alla fine non gli è neanche andata male perché è finito al Milan, ma difficilmente vedrà il campo con davanti Donnarumma. Nella difesa a 4 fasce presidiate da Nenad Tomovic e Juan Jesus. Il difensore della Fiorentina non sta vivendo certo una gran stagione, costellata da diversi errori da matita rossa. Il brasiliano della Roma cercava riscatto dopo alcune stagioni in ombra all’Inter, ma ha malamente sprecato le sue chance a inizio stagione macchiandosi di diverse colpe per alcuni goal subiti dai giallorossi. Coppia di centrali formata da Nikola Maksimovic e Edoardo Goldaniga. Il serbo è finalmente riuscito ad approdare alla corte di Sarri, ma fin qui ha trovato poca fortuna e tanta panchina, con l’allenatore toscano che gli ha preferito costantemente Chiriches durante l’assenza di Albiol. Il centrale del Palermo l’anno scorso era stata una delle rare note positive della stagione disastrata dei rosanero, ma quest’anno anche lui ha abbassato il livello delle prestazioni a quelle del resto della squadra.

Nel nostro 4231 i due in mezzo al campo saranno Jorginho e Josè Sosa. Il regista del Napoli era stato la grande sorpresa del campionato scorso, dove la sua precisa regia faceva girare tutta la squadra; quest’anno, invece, sembra essersi spenta la luce e pian piano Sarri ha iniziato a scegliere Diawara al suo posto. L’argentino del Milan è stato il colpo di mercato per il centrocampo rossonero, nonostante lo scetticismo dei tifosi in particolare per i 7,5 milioni spesi per portarlo a San Siro. Beh il Principito fin qui non ha fatto nulla per far ricredere i dubbi su di lui.

Il terzetto di trequartisti sarà formato da Rodrigo De Paul, Riccardo Saponara e Gerson. Il talento argentino è arrivato con grande clamore all’Udinese, ma per ora ha deluso le aspettative dimostrando diverse difficoltà ad adattarsi al calcio italiano. Il trequartista dell’Empoli sembra invece un lontano parente di quel giocatore che l’anno scorso aveva incantato tutti con giocate di grande classe e qualità, mentre quest’anno per lui solo 2 goal e tante prove incolori. Il brasiliano della Roma è arrivato in Italia con il fardello pesante dei 20 milioni spesi per il suo cartellino e sembra non piacere proprio a Spalletti che ha faticato a schierarlo anche nei periodi di emergenza per poi gettarlo a sorpresa nella mischia contro la Juve e sostituirlo dopo appena 45 minuti.

Il centravanti sarà Alberto Paloschi, probabilmente l’unico scontento in casa Atalanta. Sotto la preziosa gestione di Gasperini ci si aspettava tanto da lui ed, invece, dopo una serie di errori, tra cui anche un rigore, è stato accantonato definitivamente con l’esplosione di Petagna.

Ad allenare questa flop 11 tocca a Massimo Oddo. Il suo Pescara l’anno scorso in B aveva impressionato tutti ed è anche partito abbastanza bene con qualche buona prestazione ad inizio stagione, ma poi si è rotto qualcosa e non è ancora riuscito ad ottenere una vittoria sul campo, con l’ultimo posto in classifica come logica conseguenza di tutto ciò.