Genoa-Juventus 2-4, le pagelle dei bianconeri: Dybala fenomeno

La Juventus di Max Allegri batte in rimonta il Genoa per 4-2 dopo il momentaneo 2-0 dei rossoblu grazie ad una tripletta di Paulo Dybala ed al goal di Juan Cuadrado. Paulo Dybala JuventusEcco le pagelle dei bianconeri: 

Buffon 6: subisce due goal ma non ha colpe (un autogoal ed un rigore), compie qualche parata importante.

Alex Sandro 5: pronti via e si perde Pandev dopo 15 secondi in occasione del vantaggio genoano, nel resto della partita non riesce mai ad incidere.

Chiellini 5,5: su una sua svirgolata arriva l’autogoal di Pjanic ma con qualche proiezione offensiva crea dei grattacapi agli uomini di Juric.

Rugani 5: non gioca una brutta partita ma ha sulla coscienza un fallo molto ingenuo su Galabinov che causa il rigore per i padroni di casa.

Lichtsteiner 6: il migliore della linea difensiva della Juventus, si vede abbastanza in avanti e difende con ottime diagonali in fase difensiva. (Barzagli 6)

Khedira 5: assolutamente fuori forma, inoltre probabilmente non è più all’altezza per fare il titolare in questa Juventus. (Matuidi 6,5)

Pjanic 6: molto sfortunato in occasione dell’autogoal, gioca una partita ordinata e cerca di far girare bene la palla. (Bentancur s.v.)

Mandzukic 6,5: come al solito grandissima partita di sacrificio, l’attaccante croato è imprescindibile per Massimiliano Allegri.

Dybala 8: semplicemente un fenomeno. Il numero 10 della Juventus appare subito in giornata, ne dà la conferma segnato una tripletta di fondamentale importanza che farà passare due settimane tranquille al mondo bianconero.

Cuadrado 6: segna un goal importantissimo, ma il resto della sua partita meritava un 4,5. Tantissimi stop sbagliati, molte decisioni errate.

Higuain 6,5: ha poche occasioni per timbrare il cartellino ma in un paio di occasioni ci va vicino, si sbatte comunque per la squadra ed è autore dell’assist che porta al 4-2 di Dybala.

 

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.