Genoa-Juventus 3-1, le pagelle dei bianconeri: disastro generale

La Juventus di Massimiliano Allegri è stata travolta dal Genoa con un sonoro 3-1, il goal della bandiera è arrivato con una punizione di Miralem Pjanic.

juventus buffon
Gianluigi Buffon
Foto di Валерий Дудуш – Wikipedia

Ecco le pagelle dei bianconeri:

Buffon 6: è vero che subisce 3 goal ma il capitano della Juventus non ha nessuna colpa. In occasione della prima rete compie una serie di parate che alla fine risultano vane mentre negli altri goal non ha colpe e tiene in piedi la baracca.

Benatia 5: costantemente in difficoltà, dato che era stato recuperato all’ultimo forse era meglio non schierarlo.

Bonucci 4,5: perde palla in occasione del primo goal genoano con una leggerezza da principiante, esce per un problema muscolare. (Rugani 6)

Dani Alves 5: come da inizio stagione, incide negativamente sulla partita. Forse il suo acquisto non è stata un’ottima operazione. Lascia i suoi in 10 per infortunio.

Alex Sandro 5,5: nel primo tempo è un fantasma ma il terzino della Juventus nel secondo tempo è tra i migliori con le sue famose sgroppate sulla fascia.

Pjanic 5: ancora non riesce a dare qualità alla squadra, sbaglia un’infinità di passaggi. Segna il goal della bandiera con una splendida punizione, ma sappiamo che è la sua specialità.

Hernanes 5: come i suoi compagni di reparto sbaglia tantissimi palloni e spesso dimostra di non riuscire a reggere il ritmo alto impostato dal Genoa. Negli ultimi minuti si riprende un po’.

Khedira 4,5: il centrocampista tedesco gioca una pessima partita e, all’inizio del secondo tempo, si mangia un goal clamoroso che avrebbe potuto riaprire il match. (Sturaro 6,5)

Lichtsteiner 5: se ad inizio stagione era fuori dal progetto di Allegri forse c’era qualche motivo ed oggi non è riuscito a sfruttare l’opportunità concessagli dal suo mister. (Higuain 6)

Cuadrado 5: nelle ultime uscite era sempre stato il fattore per la sua squadra, invece quest’oggi non gli riesce nessuna uscita e si dimostra anche troppo nervoso.

Mandzukic 6: un pomeriggio difficilissimo per l’attaccante della Juventus che però è comunque l’ultimo a mollare, a fine partita va anche vicinissimo al goal.

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.