Genoa-Napoli 0-0, pagelle azzurre: Reina show, Mertens evanescente

Finisce a reti bianche, come lo scorso anno, la sfida del Napoli contro il Genoa. Gli azzurri sono apparsi meno brillanti del solito e portano un punto a casa grazie ai miracoli di Reina nel finale.

Fonte: Foto Calcio Napoli - Danilo Rossetti (Facebook)
Fonte: Foto Calcio Napoli – Danilo Rossetti (Facebook)
Le pagelle del Napoli:

Reina 7,5-Un miracolo su Pavoletti nel primo tempo e tante buone uscite. Nel finale sale in cattedra e con 2 autentici miracoli salva i suoi dalla sconfitta.

Hysaj 6-Nel primo tempo spinge tantissimo e si rende anche pericoloso. Nella ripresa soffre per alcuni minuti Ocampos.

Albiol 6,5-Mai in difficoltà. Puntuale e preciso nelle chiusure.

Koulibaly 6,5-Come il collega di reparto non sbaglia nulla. Bravo nel far girare la palla e uscire palla al piede dalla difesa in un paio di occasioni.

Ghoulam 5,5-Soffre tantissimo Lazovic nel primo tempo. Nella ripresa ci mette una pezza ma non si fa mai vedere in fase offensiva.

Allan 6-Lotta fino a quando ha benzina in corpo. (Dal 73′ Zielinski 5-Non riesce ad incidere come suo solito).

Jorginho 5-Juric lo ingabbia con la marcatura ad uomo di Rigoni e il regista brasiliano non trova mai il modo di liberarsi.

Hamsik 6,5-La traversa gli nega la gioia del goal. Ottima gara in cabina di regia. Nel finale sbaglia qualcosa in più.

Callejon 5,5-Ha sui piedi molte palle ghiotte ma si intestardisce nel tirare, anche con il sinistro che non è il suo piede, e praticamente non si rende mai pericoloso davvero.

Milik 6-Perin si esalta su un suo colpo di testa. Il polacco si batte tanto ma non è quasi mai servito. (Dall’82 Gabbiadini SV).

Mertens 5-Assente ingiustificato. Non si vede mai e quelle poche volte sbaglia anche appoggi semplici. (Dal 68′ Insigne 5-A differenza del suo collega ha una palla a tu per tu con Perin che sciupa in maniera clamorosa).

Sarri 5-Decide di affidarsi ai suoi “titolarissimi”, ma la squadra non sembra al top della forma, soprattutto nella seonda parte della ripresa. Nel finale poteva azzardare le 2 punte, ma decide nel cambio classico Gabbiadini per Milik. Porta a casa un punto grazie ai miracoli di Reina.