Genoa, Prandelli: “Domani saremo uniti con la nostra gradinata”

Si è appena conclusa la conferenza stampa del nuovo allenatore del Genoa Cesare Prandelli.

Cesare Prandelli - Fonte immagine: Илья Хохлов, Football.ua
Cesare Prandelli – Fonte immagine: Илья Хохлов, Football.ua

Da villa Rostan di Genova Pegli il direttore generale Giorgio Perinetti, in sala stampa, ha fatto un discorso di apertura per introdurre il nuovo tecnico rossoblu: “Noi siamo qui per lavorare, fare meglio e assumerci le proprie responsabilità. Per il Genoa bisogna fare di più e si può fare di più. Come squadra abbiamo buone qualità e dobbiamo trovare il modo di fare meglio. Come società stiamo facendo delle cose buone ma sappiamo che possiamo fare di più.”

Qualche parola poi in merito al cambio tecnico avvvenuto nei giorni scorsi: “Abbiamo voluto affidarci a una persona di grande esperienza che può darci una mano a trovare continuità. Per questo abbiamo voluto Prandelli. Domani abbiamo una partita delicata, difficile. Ma dobbiamo riprendere il cammino che ci siamo prefissati.

Ha lasciato poi il microfono a Cerase Prandelli per le domande di rito in vista della gara casalinga di domani contro la Spal. Le prime parole del tecnico sono però rivolte al suo predecessore, Ivan Jurić: ” Il ringraziamento a Ivan è dovuto. Professionalmente ha dato tanto, è stato sfortunato e gli auguro di trovare presto una collocazione degna della sua professionalità ed umanità. Oggi sono molto emozionato perchè basta la storia, i colori sociali, il grande impatto dello stadio. Spero di poter aiutare la squadra a trovare la giusta strada. Sono convinto che già da domani saremo uniti con la nostra gradinata.”

Poi si passa a domande più tecniche, tra cui gli obiettivi che si potranno raggiungere:” Gli obiettivi, solo domani. Domani dobbiamo fare una grande partita e arrivare mentalmente preparati.”

Il tecnico commenta su eventuali modifiche che potrebbero essere apportati nella gara di domenica :”Abbiamo poco tempo e cambiare in ventiquattrore sarebbe una follia. Manterremo l’atteggiamento, magari modificando due soluzioni, che non dirò qui. Mi auguro di vedere già da domani piccoli cambiamenti, che potrebbero valorizzare questa squadra.

La situazione del Genoa, complici le ultime sconfitte, non è delle più rosee: “Le difficoltà ci sono, ma tutti capiranno che il momento è particolare. E’ importante che ci sia disponibilità da parte di tutti i giocatori. Voglio un’unione di intenti.”

Ha già parlato con alcuni membri della squadra? :”Sono entrato velocemente, abbiamo fatto una riunione tecnica generale e ho parlato solo individualmente con due giocatori: col capitano e con Pandev .Assieme possiamo fare cose importanti. Per me, loro due, sono riferimenti importanti sia in campo che fuori.”

La Spal arriva a Genova con la vittoria che manca da due mesi: “”Da parte nostra dobbiamo togliere velocemente i pensieri negativi. Anche rischiando, ma dobbiamo dare tutto quello che possiamo dare. La Spal ha cambiato molto il suo modo di stare in campo. Costruiscono gioco.”

La partita di giovedì, durata 120° minuti, potrebbe influire sulla rosa che scenderà in campo a Marassi: “Siamo andati i ritiro ieri sera per cercare di valutare e far riposare i ragazzi. Dopo l’allenamento di oggi faremo le scelte.”

Si passa poi allo schema di gioco, in particolare al reparto difensivo: “La difesa a tre fa faticare il Genoa . Io non stò pensando ad un cambiamento, ma voglio dare un messaggio di tranquillità. Se siamo combatti, possiamo anche limitare i nostri limiti.”

Una delle domande che tutti si sono posti dopo l’insediamento di mister Prandelli riguarda la sua permanenza sulla panchina rossoblu. Esperienze a lungo termine, dopo la partenza di Gasperini, non si sono più viste in casa del Grifone: “Ognuno di noi spera di trovare il grande amore, spera di portare avanti un progetto condiviso. Quando parti con una storica società come il Genoa, pensi sempre a lungo termine.”

Anche a livello di classifica, il Genoa si trova in una situazione critica: “Questo è un momento particolare ma ne possiamo uscire velocemente, la squadra ha le potenzialità per farlo.”

Siamo quasi al termine della conferenza e Prandelli commenta lo stato generale della squadra: “Atleticamente il Genoa ha una buona condizione fisica. Leggendo i dati delle ultime partite, la squadra sta bene.”

In conclusione il tecnico comunica chi non ci sarà domani: “Non ci saranno gli squalificati e gli infortunati. Poi tutto il resto staremo a vedere oggi.”