Genoa-Roma 0-1, le pagelle dei giallorossi: Szczesny da applausi

Nella diciannovesima giornata di Serie A, la Roma di Spalletti vince di misura al Ferraris contro un Genoa che non demerita e si porta a tre lunghezze di vantaggio sul Napoli di Sarri, vincitore contro la Samp dopo un match al cardiopalma.

De Rossi. Fonte profilo Facebook ufficiale ASRoma
De Rossi. Fonte profilo Facebook ufficiale ASRoma

A regalare la rete dell’1-0 uno sfortunato autogol di Izzo che compromette il match dei padroni di casa, bravi a tenere testa ad una Roma davvero poco incisiva nella prima frazione di gara. Ecco le pagelle dei giallorossi:

SZCZESNY 7.5 spettatore non pagante per buona parte del primo tempo ad eccezione della buona respinta su Laxalt ad inizio gara, risponde però presente quando davvero conta: con un’uscita da vero fuoriclasse si oppone con fermezza alla conclusione velenosa di Ninkovic e salva il risultato. Migliore in campo, si supera al 92′ respingendo in corner la rasoiata di Ocampos.

RUDIGER 6.5 una vera e propria sicurezza nel reparto difensivo della Roma: sempre preciso e puntuale in fase di ripiegamento e d’anticipo. Un incubo per gli avversari, combatte su ogni pallone impedendo le ripartenze del Genoa.

FAZIO 6 svolge il suo compito con grande attenzione, costantemente tallonato da Simeone riesce però ad assicurare compattezza alla retroguardia.

JESUS 6 torna titolare senza far rimpiangere, punto d’appoggio essenziale in fase di impostazione.

PERES 6 performance non propriamente impeccabile ma si trova al posto giusto nel momento giusto: suo il cross dalla distanza che innesca la deviazione suicida di Izzo che con una clamorosa autorete regala il vantaggio agli avversari.

DE ROSSI 5.5 nervoso e poco preciso negli interventi di impostazione, si lascia anche ammonire saltando il prossimo match. Meno lucido del solito soprattutto nella prima frazione di gara.

STROOTMAN 6 resta uno degli elementi indispensabili di questa Roma: si fionda su ogni pallone, gran corridore ed instancabile lavoratore, il successo dei giallorossi reca anche la sua inconfondibile firma.

EMERSON 6 bravo nell’uno contro uno, conferisce sicurezza e dinamismo alla manovra offensiva della Roma.

NAINGGOLAN 6 crea notevoli spunti offensivi senza però riuscire ad incidere sul match. Non trova lo specchio della porta ma si rende indispensabile anche in fase di copertura quando necessario.

PEROTTI 5 performance discreta e senza strafare, condita da qualche imprecisione di troppo (dal 78′ El Shaarawy: s.v).

DZEKO 6 tra i più propositivi, manca ancora una volta l’appuntamento con il gol: la “maledizione da trasferta” sembra non averlo abbandonato del tutto. Prova più volte l’imbucata vincente ma senza trovare la chiave di volta del match: poca brillantezza a ridosso dell’area di rigore, non trova lo specchio della porta ma crea numerose occasioni da rete, una su tutte l’insidiosa conclusione dalla lunga distanza intercettata da Lamanna.