Inter-Cagliari 1-2, le pagelle neroazzurre: oggi brilla solo Joao Mario

Arriva la prima sconfitta stagionale casalinga per l’Inter che, con il Cagliari, perde 2-1 nonostante un buon primo tempo; le difficoltà partono proprio con il vantaggio, segno di una squadra che ancora non è completa.

Joao Mario - Fonte: inter.it
Joao Mario – Fonte: inter.it

Joao Mario resta il migliore.

Handanovic 5,5: poteva essere ancora una volta l’eroe di giornata ma una ingenuità regala al Cagliari la vittoria; Certi gesti non ce li si aspetta da lui, soprattutto visti i tanti, grandi, miracoli offerti nel secondo tempo, e l’insufficienza, seppure lieve, è inevitabile.

Ansaldi 6.5: il terzino è una buona notizia per l’Inter, bene sia in difesa che in attacco, l’argentino sale e collabora bene con i compagni di squadra, anche dietro l’intesa è buona, la sua prestazione è sufficiente. (80’ Jovetic 5,5)

Miranda 6: attento e preciso, il brasiliano non sbaglia, soprattutto è il primo tempo ad essere impeccabile, sempre più comandante della difesa, Miranda è sufficiente anche oggi.

Murillo 6: complice involontariamente sul gol del pareggio, il colombiano  mostra che i cali di attenzione non sono ancora passati, offre comunque una partita diligente che non gli nega la sufficienza.

Santon 6: il terzino italiano gioca in maniera sufficiente, spesso timoroso, cerca però di fare quanto richiesto e di giocare d’attacco, con un po’ più di sicurezza farebbe meglio.

Medel 6: il pittbull offre una partita sufficiente, fatta di tanto lavoro sporco e recuperi per i compagni, è un lavoro che si vede poco ma che premia.

Joao Mario 7: sicuramente il migliore in campo, il portoghese trova il suo primo gol in campionato, attivo e propositivo per tutta la partita, prende in mano il centrocampo e lo comanda, una grande partita la sua.

Candreva 6: mette tanti cross, pochi però sono utili e giocabili, le idee non mancano ma non riescono sempre ad essere attuate; presente nel gioco, non riesce però ad incidere più della sufficienza. (75’ Eder 5,5)

Banega 6,5: ottima partita quella dell’argentino che esce pre precauzione in vista dell’Europa. A centrocampo è uno dei più attivi, riesce semrpe a trovare giocate e palloni per i compagni, ancora una volta esce molto bene.  (55’ Gnoukouri 6)

Peresic 6,5: il croato ha idee e voglia, si trova con i compagni di reparto e cerca di rendersi sempre pericoloso, la voglia non manca ma purtroppo la precisione a volte lascia a desiderare, nel complesso però è più che sufficiente.

Icardi 4,5: giornata da dimenticare per il capitano dell’Inter che sbaglia un rigore non da lui e si vede ben poco per tutta la partita, il giocatore è nervoso per tutto il match e non riesce mai a rendersi pericoloso o utile, la testa stava tutta fuori dal campo…

De Boer 5,5: anche oggi i suoi cambi non sono stati utili, soprattutto l’insistenza di tenere Gabigol in panchina, resta un mistero difficile da digerire; il lavoro è tanto e la strada sembra sempre gpiù in salita, soprattutto mentalmente.