Inter-Chievo 3-1, le pagelle neroazzurre: Icardi bomber, Gagliardini esordio ottimo

Quinta vittoria consecutiva per l’Inter di Pioli che continua ad inseguire l’Europa; vittima di oggi il Chievo che viene battuto 3-1 grazie a Icardi, Peresic ed Eder.

Mauro Icardi (Fonte: inter.it)
Mauro Icardi (Fonte: inter.it)

 

Handanovic 6: prende un gol e potrebbe fare meglio, per il resto, spettatore non pagante.

D’Ambrosio 6: la sua partita sarebbe molto buona, se non fosse per l’errore dell’iniziale vantaggio del Chievo, perché il terzino gioca molto bene, soprattutto aiutando in fase offensiva, fortunatamente però la sua disattenzione non pesa.

Miranda 6,5: il brasiliano non ha tantissimo lavoro ma quando è chiamato in causa è attento e pronto.

Murillo 6: anche lui non si vede molto, poco chiamato in causa, il colombiano gestisce comunque bene la sua partita.

Ansaldi 6: parte bene l’argentino ma nel secondo tempo soffre troppo, ecco perché il cambio, la sua partita è sufficiente, soprattutto per le giocate offensive che aiutano la squadra a rendersi pericolosa.  (60’ Eder: 6,5)

Gagliardini 7: esordio ottimo per il giovane italiano, a cui manca solo il gol, a centrocampo si adatta subito bene, partecipa e si fa trovare, offre palloni e recupera, tra i migliori in campo.

Kondogbia 6,5: cresce il francese, che anche oggi strappa applausi e non delude, l’attenzione è massima, le giocate sono diminuite ma l’efficacia è a livelli altissimi.

Candreva 6,5: anche oggi offe una buonissima prestazione, oltre al solito assist per Icardi, sempre presente in avanti, i suoi cross sono molto buoni, dialoga bene e non sbaglia mai. (82’ Palacio 6,5)

Joao Mario 6: bene il portoghese che gioca in un ruolo non proprio suo ma lo interpreta bene, attento dietro e sempre in aiuto davanti, lavora per la squadra anche oggi in maniera ottima. (70’ Banega 6)

Peresic 6,5: il croato cresce nel secondo tempo e trova ancora il gol, sempre determinate, riesce a fare ciò che vuole e a rendersi sempre parte attiva dell’azione.

Icardi 7: bomber vero, l’argentino segna sempre, gol molto bello, ma anche uomo assist, corre, lavora e raccoglie i frutti.

 Pioli 6,5: il suo lavoro si vede sempre di più, i cambi sono giusti, la grinta e la sicurezza non tornate, resta solo da lavorare su alcuni gol di troppo; per il resto, solo complimenti.