Inter, il nuovo tecnico potrebbe esordire con il Milan: ora Vecchi, poi Hiddink?

L’addio a Frank de Boer ha portato l’Inter ad una situazione di stallo. Senza una guida tecnica all’ingresso della fase calda della stagione, i nerazzurri devono valutare attentamente chi scegliere come prossimo allenatore.

Stefano Vecchi - Fonte: inter.it
Stefano Vecchi – Fonte: inter.it

Il primo punto sembra essere fissato: nessuna scelta fino a dopo la sfida casalinga contro il Crotone di domenica. Per l’incontro di Serie A e la sfida al Southampton di domani sera in Europa League, come riporta Tuttosport, la panchina sarà occupata da Stefano Vecchi, il tecnico della Primavera.
Poi ci sarà la sosta per le nazionali, periodo in cui il nuovo allenatore dovrà da subito lavorare per trovare la sistemazione più pratica ai suoi uomini. E non sarà nemmeno una sfida facile ad attenderlo, perchè il 20 novembre c’è di scena il derby Milan – Inter, con i rossoneri in un buon momento di forma e nei piani alti della classifica.

Ancora non si sa chi siederà sulla panchina più bollente della Serie A e su Gazzetta.it si cerca di raccogliere tutte le indiscrezioni per fare un quadro della situazione. Da qualche giorno prima dell’esonero di de Boer, era già chiaro come la parte italiana della dirigenza dell’Inter, simboleggiata da Gardini e Ausilio, spalleggiasse Stefano Pioli. L’ex tecnico della Lazio ha dimostrato proprio coi biancocelesti di potersi adattare alla rosa a disposizione e di raggiungere anche risultati importanti come il terzo posto della stagione 2014-2015.

Fonte: http://soccer.ru/gallery/49007. Autore: Степиньш Ольга (Wikipedia)
Guus Hiddink – Fonte: Степиньш Ольга (Wikipedia)

La proprietà cinese, mal consigliata da Thohir dopo l’addio di Mancini, vorrebbe adesso decidere in prima persona e pare stia vagliando più di un profilo internazionale. In lista sono presenti i nomi di Marcelino, Villas Boas e Vitor Pereira, ma quello più caldo è un altro. L’agente Kia Joorabchian, vicino alla famiglia Zhang, pare stia caldeggiando l’arrivo all’Inter di Guus Hiddink: tecnico olandese che a 70 anni è dipsonibile per un ruolo da traghettatore, come già ha fatto in due occasioni con il Chelsea.