Inter, Wanda Nara: “La Juve ha cercato di prendere Icardi fino all’ultimo”

Raggiunta per un’esclusiva da SportWeek, Wanda Nara, moglie e manager del centravanti argentino dell’Inter Mauro Icardi, fa un po’ di chiarezza sulla telenovela che questa estate ha tenuto con il fiato sospeso i tifosi nerazzurri e gli appassionati di calcio in generale.

Mauro Icardi - Fonte: Inter.it
Mauro Icardi – Fonte: Inter.it

Sebbene ad un passo dal rinnovo che lo legherà al club meneghino fino al 2021 con un ricco ritocco dell’ingaggio, Icardi nell’ultima sessione di mercato è sembrato veramente ad un passo dal salutare la Pinetina. Ma, affidandosi alle dichiarazioni della moglie-manager del giocatore, si è trattato solo di un malinteso. Questi i passaggi principali dell’intervista rilasciata al settimanale della Gazzetta: “Io non ho mai detto “Mauro vuole andare via” ma “Mauro vuole restare”. Lui sogna di essere una bandiera per l’Inter come Totti lo è per la Roma. Ed è ovvio che avrei preferito rimanere a Milano anch’io. Non si sa a quanti soldi, tantissimi, ha rinunciato Mauro per restare all’Inter e che la Juve ha cercato di prenderlo fino a due minuti dalla mezzanotte del giorno in cui poi ha concluso con Higuain. L’offerta del Napoli era importante e meritava rispetto. De Laurentiis mi aveva proposto un film. Ho detto no: dove trovo il tempo con cinque figli?“. La signora Icardi dopo aver poi spiegato che i rapporti con Ausilio, Direttore sportivo dell’Inter, sono comunque tornati buoni nonostante le incomprensioni estive – “Torniamo amici come prima: è un gran professionista” – svela un ultimo particolare che, stando a come sono andate le cose, farà tremare le gambe a buona parte dei dirigenti calcistici europei: “Se qualche altro giocatore si è fatto avanti per avermi come procuratore? Due nazionali argentini e un azzurro che gioca nell’Inter. Ma c’è tanto da fare con Mauro“.