Intrigo Juve-Milan: ben tre giocatori pronti a cambiare maglia!

Sembra che sarà principalmente l’asse Juve-Milan quello attorno al quale ruoterà la sessione estiva di mercato, almeno nelle prime settimane.

Donnarumma di Doha Stadium Plus Qatar, Flickr
Donnarumma di Doha Stadium Plus Qatar, Flickr
Sia Marotta sia Fassone, infatti, stanno cercando di tastare il terreno per concludere insieme qualche colpo, invero a maggior vantaggio dei bianconeri. Al momento, sono tre i giocatori tra bianconeri e rossoneri che devono essere coinvolti tra scambi e trasferimenti. Le varie operazioni, però, non saranno svolte tutte insieme.

Il primo nome che ha suscitato l’interesse di Marotta è quello di De Sciglio, che la “Vecchia Signora” è convinta di poter rivitalizzare. Già l’anno scorso, in un contesto come quello della Nazionale intriso di bianconeri agli Europei, il terzino diede il meglio di sé e Torino potrebbe essere per lui la piazza ideale in preparazione dei Mondiali. Nonostante l’apparente svalutazione, però, il Milan chiede tanto: ben 20 milioni. Proprio nelle prossime ore Fassone parlerà con la Juve per il difensore. Agnelli non è intenzionato a sborsare una cifra così elevata per De Sciglio, anche perché in alternativa si può fare un tentativo per Darmian, tra l’altro di scuola Milan.

Si attende ancora un po’, invece, per affondare il colpo per Donnarumma. La chiave per arrivarci potrebbe essere Neto, ma il Milan è rimasto troppo scottato dalla situazione ed oltre al portiere brasiliano, valutato più di 7 milioni da Marotta, chiederebbe almeno 30 milioni. I bianconeri, quindi, cercheranno di chiudere prima per De Sciglio in modo da non tirare troppo la corda e non indispettire il Milan, consci del fatto che, tra le scaramucce con Raiola e le dichiarazioni di facciata dei cinesi, la storia di Donnarumma ha ancora diversi capitoli da raccontare prima di poter sbloccare l’atto finale; l’unico rischio è che Szczesny, congelato di colpo, possa abbandonare i bianconeri per accasarsi definitivamente altrove. Il vero obiettivo della Juve, però, è Gigio: l’occasione per sostituire degnamente Buffon e per molti anni si presenta unica ed irripetibile.