Juve-Scudetto, un’impresa surreale del Napoli potrebbe cambiare tutto

Il Napoli ha rallentato nuovamente la corsa verso lo Scudetto e, ufficiosamente, lo ha perso.

Juventus Stadium
Foto: Alfonso Maiorino

Il Torino ha fermato gli azzurri sul 2-2 in una gara in cui gli uomini di Sarri sono stati recuperati per due volte, senza riuscire a chiuderla. In questo momento, il Napoli è chiamato ad un’impresa surreale per poter vincere il 3° titolo della sua storia. La Juventus è a +6 con i risultati degli scontri diretti a specchio (1-0 all’andata e 0-1 al ritorno allo Stadium) e una differenza reti di +16. Sarebbe Scudetto, ma lo è solo in modalità ufficiosa. Manca la formalità dei gol, ma andiamo nel dettaglio.

Se oggi finisse il campionato, la Juventus sarebbe campione d’Italia. Non può festeggiare al 100% per le due giornate rimanenti che vedranno i bianconeri impegnati nella super sfida contro la Roma e nella gara casalinga contro l’Hellas Verona, già retrocesso. Il Napoli, dalla sua, ha ancora la trasferta di Marassi contro la Sampdoria e la partita conclusiva contro il Crotone. Cosa deve succedere? Prima di tutto, la Juve dovrebbe perdere entrambe le sfide. Gli azzurri sono chiamati a fare 6 punti, ma allo stesso tempo annullare quella differenza reti che, coerentemente parlando, in due giornate presenterebbe qualcosa di mai visto e vicino all’impossibilità concreta di realizzarsi. L’aritmetica dovrà parlare e, a questo punto, si sta aspettando solo una piccola formalità. Settimana prossima, un passo falso del Napoli o una vittoria o pareggio della Juve consegnerebbero il titolo ai bianconeri.