Juventus-Napoli 2-1, pagelle bianconere: decisivo Higuain, centrocampo imperfetto

La grande sfida all’insegna di Gonzalo Higuain, va alla Juventus. I bianconeri superano di misura un Napoli agguerrito ma che cede al colpo del suo ex-bomber.

Fonte: Giuseppe Barbella
Fonte: Giuseppe Barbella

Gara molto tenace e combattuta con ritmi lenti e interruzioni frequenti. La Juventus sfrutta tutta la sua potenzialità anche se nel primo tempo i partenopei hanno giocato meglio.

PAGELLE JUVENTUS

BUFFON 6: non è stato poi così impegnato e ha fatto solo un paio di interventi degni di lui

ALEX SANDRO 5,5: come corsa e determinazione ci siamo ma commette errori che non sarebbero ammissibili. Responsabile in occasione del pareggio partenopeo.

BARZAGLI 6: fa il suo compito normalmente e diverse volte le punte napoletane si trovano davanti la porta, segno di una prestazione non brillante da parte sua.

BONUCCI 7: pernio della difesa, giocatore di una grinta invidiabile e sostegno alla squadra. Realizza un gol da attaccante puro. Qualche piccola sbavatura di reparto e basta.

CHIELLINI 5: nei minuti in cui sta in campo sbaglia moltissimo e commette i suoi soliti falli.  (dal 38′ p.t. CUADRADO 6,5: tiene sempre alto il ritmo sulla fascia, copre non molto ma argina le incursioni comunque dell’avversario)

LICHTSTEINER 5,5: non ha giocato una delle sue migliori partite. Abbastanza in difficoltà nell’uno contro uno, in corsa, con l’avversario sulla fascia. Prova qualche soluzione d’attacco ma non ottiene nulla.

KHEDIRA 6,5: si muove molto senza palla e si fa trovare sempre in posizione buona per le conclusioni a rete. Un po’meno brillante in fase interdittiva.

PJANIC 6: cerca di dare le geometrie alla manovra bianconera ma sparisce ben presto. (dal 22′ s.t. MARCHISIO 6: giocatore che è ovunque. Deve ancora riprendere i propri ritmi ma la qualità c’è)

HERNANES 5,5: prestazione dal buon impegno e dalla scarsa resa. Non costruisce niente, non inventa. Spesso si fa surclassare dalla irruenza e dalla foga dei centrocampisti avversari e procura pericoli per la propria retroguardia. (dal 30’s.t. STURARO 5,5: è come se non fosse entrato…)

MANDZUKIC 6: crea spazi e porta via l’uomo ma non tira quasi mai in porta.

HIGUAIN 7: quando credi che si sia spento e che la partita per lui volga al termine, eccolo riapparire e sfoderare quel tiro, quel guizzo, che porta alla vittoria. Non ha esultato e questo è giusto ma opinabile. E’ sempre pericoloso.

Allenatore ALLEGRI 7: partita in cui niente è stato lasciato al caso ma anche nella quale la Juventus ha avuto molte imprecisioni. Un primo tempo nettamente sottotono. Un finale molto meglio.

Arbitro Sig. ROCCHI 6,5: non ha permesso nulla e ha saputo equilibrare bene la direzione.