Juventus-Napoli 0-1, le pagelle dei bianconeri: campionato a rischio

La Juventus brucia clamorosamente l’occasione per chiudere il campionato che, anzi, viene incredibilmente riaperto da un’incornata di Koulibaly al novantesimo minuto. Il Napoli vince così 0-1 all’Allianz Stadium, per la prima volta dopo aver ottenuto solo sconfitte. Ecco le pagelle dei bianconeri:

Buffon Juventus - Fonte immagine: James Adams, Wikipedia
Buffon – Fonte immagine: James Adams, Wikipedia

Buffon 6: buona partita da parte del capitano della Juventus, si fa sempre trovare pronto e sul goal non può farci nulla.

Asamoah 5,5: non soffre tanto uno spento Callejon ma in fase offensiva è un giocatore anonimo.

Chiellini s.v. (Lichtsteiner 5: sbaglia una marea di passaggi e non si fa mai vedere in attacco, la dirigenza dovrà rivedere qualcosa a giugno)

Benatia 6: gioca una partita giganteggiante, nonostante un’ammonizione arrivata forse troppo presto, ma la leggerezza con cui si perde Koulibaly potrebbe costare un campionato.

Howedes 5,5: era alla sua terza presenza stagionale e si è notato, spesso è insicuro palla al piede e soffre terribilmente gli inserimenti di Hamsik.

Pjanic 6,5: in assoluto il migliore in campo della Juventus, prova a dettare i tempi nonostante la non perfetta forma fisica.

Khedira 5: partita assolutamente anonima, è un fantasma che vaga per il campo per 95 minuti.

Matuidi 6,5: corre tantissimo e si sdoppia nelle due fasi di gioco. Ha dei momenti di vuoto ma complessivamente gioca una buona partita.

Dybala 5: ennesima partita ampiamente insufficiente da parte del numero 10 della Juventus che sempre più spesso risulta tra i peggiori in campo. (Cuadrado 5,5)

Douglas Costa 5,5: nel primo tempo sbaglia una marea di palloni, nella ripresa migliora le sue giocate ma comunque non è nemmeno lontanamente paragonabile al giocatore ammirato nell’ultimo mese (Mandzukic 6)

Higuain 5,5: per la prima volta non va a segno contro la sua ex squadra. Non gioca male ma viene servito pochissimo dai compagni e sbaglia qualche passaggio di troppo.

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.