Lazio-Atalanta 2-1, le pagelle dei biancocelesti: Milinkovic strepitoso, Immobile freddo dal dischetto

Nonostante gli svariati tentativi di complicarsi la vita, dalla difesa a tre agli scellerati cambi nel finale, la Lazio supera l’Atalanta e continua il suo cammino nelle zone nobili della classifica. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

lazio
(Lazio in campo a San Siro – Foto: Salvatore Suriano)

Marchetti 6: incolpevole sul gol di Petagna è per il resto attento quando viene chiamato in causa;
De Vrij 6,5: come sempre è lui l’unica vera sicurezza del reparto arretrato;
Radu 6: nel complesso una buona partita. Macchiata però dall’uscita palla al piede in occasione del gol degli orobici. Con la difesa a tre non si esce mai;
Bastos 5,5: qualche sbavatura di troppo. Come nel caso del gol di Petagna dove inspiegabilmente retrocede a marcare Gomez;
Lulic 6,5: il solito infaticabile combattente;
Biglia 5,5: anche oggi troppo scolastico in regia e spesso e volentieri messo in mezzo dal centrocampo nerazzurro;
Parolo 6: tanto lavoro sporco. Non sempre efficace però;
Felipe Anderson 6,5: finché viene tenuto a fare il terzino è troppo preso a coprire su Gomez. Poi con la difesa a quattro finalmente esplode. Inspiegabilmente sostituito nel momento migliore;
Luis Alberto 5,5: un palo e poi nulla più. Lento e macchinoso;
MilinkovicSavic 7: in assoluto il migliore per applicazione e volontà. Certo che si divora due reti completamente solo davanti a Berisha;
Immobile 6,5: lotta con caparbietà. Non sempre è preciso ma si guadagna e trasforma il rigore che vale i tre punti;
Patric 7: il suo ingresso in campo, complice il cambio di modulo, trasforma la Lazio;
Wallace 6,5: entra a dieci dal termine e si rende protagonista di due recuperi provvidenziali;
Djordjevic s.v.