Mercato Lazio, Biglia al Milan per Montolivo?

Sacrifici, polemiche, trattative fiume, tanti nomi spesi e ad oggi ancora poca sostanza. Un’altra estate comincia e con essa l’ennesima saga di calciomercato della Lazio. La squadra di Inzaghi è stata tra le rivelazioni della stagione appena conclusasi. Una cavalcata straordinaria che ha spalancato le porte dell’Europa League e ha portato in dote una finale di Coppa Italia poi persa contro la Juventus ma che comunque consentirà ai biancocelesti di contendere proprio ai bianconeri la Supercoppa Italiana nella sfida del prossimo 13 agosto. Se questi sono i risultati raggiunti sul campo, c’è poi un altro aspetto, certamente non secondario, frutto del lavoro di Inzaghi: la rivalutazione della rosa trainata anche dalla definitiva esplosione di alcuni talenti, Keita su tutti.

Riccardo Montolivo (Fonte: Piotr Drabik – wikipedia.org)

Ripetersi, come noto, è sempre l’aspetto più difficile. Le aspettative sorte intorno al progetto Lazio sono molto alte e Lotito e Tare, dopo aver confermato la fiducia a Simone Inzaghi con il prolungamento del contratto fino al 2020 accompagnato da adeguamento salariale importante, sono ora chiamati a fornire il loro contributo per non depauperare il potenziale accumulato. Impresa non certo facile considerato che tre big biancocelesti con il contratto in scadenza nel 2018, De Vrij, Biglia e Keita, non hanno alcuna intenzione di prolungare il contratto. Se le intenzioni dell’ex canterano del Barcellona erano note già dalla scorsa primavera (lo strappo tra le parti si è consumato da tempo) diverso è il discorso che riguarda il centrale olandese ed il centrocampista argentino. Biglia infatti fino a qualche mese fa sembrava essere sul punto di legarsi alla Lazio fino a fine carriera. De Vrij, che ha per altro dalla sua la giovane età, sembrava poter essere legato ai biancocelesti quanto meno da un debito di riconoscenza considerato lo stop che lo ha tenuto a lungo lontano dal campo di gioco nell’anno del Pioli bis. Invece, con il primo caldo estivo, è esploso anche il malumore di questi due pilastri dell’undici di Inzaghi. De Vrij è incredibilmente attratto dalle sirene della Premier League (e non solo) mentre Biglia è ad un passo dal Milan. E proprio con i rossoneri potrebbe concretizzarsi un’operazione clamorosa.

Il regista della Lazio e della nazionale argentina è diventato l’oggetto dei desideri del nuovo corso rossonero made in China. Biglia, 31 anni, è in scadenza nel 2018. Cederlo, tutto sommato, potrebbe essere un buon affare anche per la Lazio considerato che il valore dell’argentino, circa 20 milioni di euro, garantirebbe una plusvalenza da poter reinvestire sul mercato per un sostituto che, data l’età del giocatore, prima o poi andava comunque cercato. La necessità di accelerare i tempi spinge verso soluzioni pronte all’uso. In tale ottica i nomi caldi sono quelli di De Roon, 26enne giocatore del Middlesbrough con un passato recente all’Atalanta, che stando alle indiscrezioni che filtrano dall’Inghilterra la Lazio avrebbe già bloccato per una cifra prossima ai 10 milioni di euro. Gli altri nomi che circolano sono quelli di Badelji della Fiorentina, Torreira della Samp e Walace dell’Amburgo. Attenzione però perché la Lazio, a prescindere dalla partenza di Biglia, avrebbe comunque bisogno di trovare almeno un altro giocatore nel ruolo per garantire un’alternanza che, difetto di fabbrica, nell’ultima stagione ad esempio non è stata possibile data la mancanza di alternative. Spesso infatti nel ruolo Simone Inzaghi ha dovuto adattare Parolo, Murgia o Cataldi finché è rimasto a Roma, ed ogni volta con scarsi risultati. Ecco perché non è da escludere il ritorno di fiamma per una trattativa che sembrava avesse preso quota già nello scorsa finestra di mercato di gennaio. Quella, per intenderci, che vedrebbe come protagonista Riccardo Montolivo. Il giocatore del Milan è reduce da un infortunio importante e ha bisogno di continuità per poter recuperare la forma ed inseguire la convocazione a Russia 2018. Quella continuità che, in caso di arrivo all’ombra della Madonnina di Biglia, sarebbe sicuramente messa in discussione. Un ulteriore boccone amaro da digerire per il capitano rossonero che già si trova a dover fronteggiare l’accesa contestazione nei suoi confronti da parte dei suoi stessi tifosi. Ecco che allora i rossoneri e la Lazio starebbero valutando uno scambio (non alla pari ma con conguaglio in favore dei biancocelesti). Sembrerebbe questa una soluzione win-win per per tutte le parti in causa che, rispetto alla situazione odierna ferma ancora a livello “rumors”, potrebbe assumere ancora più sostanza soprattutto se nel pacchetto dovesse essere incluso anche Keita. Che ad oggi, però, sembra volere solo la Juventus.