Milan-Cagliari 3-0, le pagelle rossonere: tris per riprendersi il quarto posto

Serviva una vittoria al Milan per tornare al quarto posto e rimettersi dietro tutte le dirette concorrenti e così è stato: Cagliari schiantato 3-0 grazie ad un’autorete di Ceppitelli, il primo gol di Paquetà e il solito Piatek. Prestazione positiva di tutta la squadra, capace anche di mettere in mostra del buon calcio per diversi sprazzi così come di Donnarumma che con un paio di parate importanti ottiene un altro clean sheet. Di seguito le pagelle dei rossoneri:

Milan - Fonte immagine: Maarten Van Damme
Milan – Fonte immagine: Maarten Van Damme

G. Donnarumma 6,5: sembra essere una serata di calma apparente, ma quando invece è costretto ad intervenire risponde con due grandi parate come spesso fa in questo periodo.

Calabria 7: altra prestazione maiuscola che gli vale la standing ovation all’uscita dal campo. Serve l’assist per il gol di Paquetà e non sbaglia niente in fase difensiva (dal 66′ Conti 6: entra per mettere minuti nelle gambe e fa il suo sulla fascia destra).

Musacchio 6: non concede quasi nulla a Pavoletti sulle palle aree e cerca spesso e bene il passaggio verso la punta o l’uomo che si inserisce per dare il la ad azioni interessanti.

Romagnoli 6: collabora bene con il compagno di reparto con il quale l’intesa cresce di partita in partita e dà sempre quel senso di sicurezza che non guasta mai.

R. Rodriguez 6,5: sempre bravo a gestire i palloni che transitano dai suoi piedi, attento dietro e piuttosto propositivo in avanti dove i meccanismi con Paqueta e Calhanoglu iniziano a girare bene.

Kessie 6,5: prestazione positiva per l’ivoriano che recupera un buon numero di palloni e li gestisce meglio di quanto fatto vedere in altre partite.

Bakayoko 6,5: si piazza lì davanti alla difesa ed è sempre difficile scavalcarlo. Buono anche il lavoro in fase di impostazione.

Paqueta 7: trova la prima gioia in maglia rossonera che è solo una delle tante cose buone messe in mostra stasera. Oltre che per dei tocchi interessanti e mai banali, si fa apprezzare anche in fase di recupero palla.

Suso 6: da un suo tiro cross nasce l’autogol che sblocca la partita. Si dimostra in crescita, ma non ancora all’altezza dei suoi livelli. Nel finale sbaglia un gol già fatto quando poteva anche servire Cutrone a porta vuota.

Calhanoglu 6: parte alla grande impegnando Cragno da fuori e da una sua bella sventagliata per Suso nasce l’1-0. Poi si eclissa e incappa in una serie di errori banali che il pubblico non gli perdona. Alla fine però mette lo zampino anche in occasione del 3-0 e il pubblico lo applaude quando viene sostituito (dal 77′ Borini: S.V.).

Piatek 7: alla prima occasione a tu per tu Cragno gli dice no, ma alla seconda non perdona. E così sono già 4 gol in 3 partite da titolare con la maglia rossonera (dal 65′ Cutrone 6: entra in campo con la solita voglia di fare gol e ci va anche vicino in un paio di situazioni. Sempre lodevole la sua grinta).

All. Gattuso 6,5: il Milan era chiamato alla vittoria per riprendersi il quarto posto dopo le vittorie delle concorrenti e la ottiene anche in maniera piuttosto agevole. Dopo le ultime partite sulla difensiva, stasera tornano a vedersi anche delle belle trame offensive che avevano contraddistinto il gioco a inizio stagione.