Milan-Verona 4-1, le pagelle dei rossoneri: Calhanoglu trascinatore

San Siro il Milan ha vinto 4-1.

Calhanoglu - Fonte immagine: sassuolocalcio.it
Calhanoglu – Fonte immagine: sassuolocalcio.it

Risultato netto contro un Hellas Verona che ha dimostrato poco sul campo di San Siro, rete di Lee a parte. In gol Calhanoglu, Cutrone, Abate e Borini in un match che non è mai stato in discussione. Positive le prove dei quattro, come di tutta la squadra. Suso in veste di uomo assist, Kessiè instancabile. Prestazione più che sufficiente per gli uomini di Gattuso che adesso potranno concentrarsi sulla finale di Coppa Italia contro la Juventus. Di seguito le pagelle dei rossoneri.

Donnarumma 6: inoperoso, ordinaria amministrazione. Il Verona non si rende pericoloso e lui si limita ad amministrare. Non può nulla sul bel gol di Lee (unico tiro in porta).

Abate 6,5: ricambia il posto da titolare con una prestazione più che sufficiente. Si affaccia spesso in attacco, tanto da segnare un gol da vero attaccante.

Bonucci 6: alcune imprecisioni su passaggi e lanci lnghi, ma non soffre il tridente avversario. Contiene Cerci quanto serve e amministra per tutta la ripresa.

Romagnoli 6,5: ritorna titolare e lo fa nei migliori dei modi. Interventi sempre puntuali, copre bene la sua posizione e blocca sul nascere le poche idee degli avversari. (Dal 61′ Musacchio 6: copre bene nei minuti che Gattuso gli concede).

Rodriguez 6,5: un bel passo avanti rispetto alle ultime uscite stagionali. Propositivo, si intende con Calhanoglu per gran parte della gara. Cala nel finale dopo aver dato molto.

Kessiè 6,5: cresce per tutto il match, quando parte è indomabile. Corre per 90′ e si trasforma in attaccante aggiunto quando serve.

Locatelli 6,5: personalità e sicurezza, oggi si è visto un buon Manuel. Controlla bene la sua zona di cambo, cambi di gioco apprezzabili.

Bonaventura 6,5: Gattuso vuole blindarlo e oggi si è capito perchè. Qualche leziosità negli ultimi 15 metri, ma dimostra di essere importante là davanti per il gioco rossonero.

Suso 6,5: due assist e tanto bel movimento. La squadra lo cerca e lui si fa trovare, anche se nella ripresa cala un po’ e Gattuso gli concede il giusto riposo in vista della finale, con la meritata standing ovation di San Siro. (Dal 58′ Borini 6,5: entra con tanta voglia e il gol è l’obiettivo raggiunto. Positivo).

Cutrone 7: prestazione da vero centravanti. Il gol se lo inventa lui, per il resto si sbatte letteralmente su ogni pallone e corre su tutto il fronte offensivo. (Dal 71′ Kalinic 6: non particolarmente incisivo, ma crea peso in attacco nei minuti finali).

Calhanoglu 7,5: tocchi di prima e cambi di gioco, sulla sua fascia fa quello che vuole senza essere contrastato. Sblocca il match e gioca un primo tempo a 360°. Vero trascinatore, guida il Milan alla vittoria.

All. Gattuso 6,5: l’avversario è sicuramente abbordabile, ma il suo Milan scende in campo convinto dal 1′. Buona risposta in vista della finale di Coppa Italia.