Napoli-Dinamo Kiev 0-0, le pagelle degli ucraini: il pareggio non basta, Dinamo eliminata

Nella serata del San Paolo la Dinamo Kiev saluta la Champions League con un pareggio a reti bianche. L’ultima giornata della fase a gironi contro il Besiktas conterà soprattutto per i turchi che hanno più di una speranza per il passaggio del turno dopo il 3-3 casalingo contro il Benfica.

Fonte: foto-calcio-napoli.it (Danilo Rossetti)
Fonte: foto-calcio-napoli.it (Danilo Rossetti)

RUDKO 6.5: nel primo tempo bravissimo su Mertens in due occasioni, nella seconda frazione di gioco è attento sul tiro di Hamsik.
MOROZYUK 5.5: perde spesso l’avversario di turno giocando quasi sulla linea dei centrocampisti, le direttive dell’allenatore però sembrano chiare: difesa alta per far scattare la trappola del fuorigioco.
VIDA 6.5: sovrasta sotto il profilo aereo Mertens prima e Gabbiadini poi.
KHACHERIDI 6.5: nonostante le lunghe leva trova quasi sempre l’anticipo contro gli attaccanti partenopei.
MAKARENKO 5.5: spinge poco, perde Callejon in più di un’occasione.
SYDORCHUK 5.5: tanta legna in mezzo al campo per il centrocampista della Dinamo che spezza il ritmo degli azzurri con diversi falli tattici (dal 66′ ORIHOVSKY 5: non entra mai realmente in partita).
RYBALKA 6: piedi buoni dai quali nascono diverse verticalizzazioni mai sfruttate a pieno dai compagni.
GARMASH 5.5: poteva sfruttare meglio il poco pressing del Napoli per alzare la testa e trovare il compagno libero invece spesso gioca in orizzontale limitandosi al compitino.
TSYGANKOV 5.5: parte bene mettendo in difficoltà la difesa avversaria, cala alla distanza. (Dal 60′ GONZALEZ 6: entra per cercare di spostare l’equilibrio del match, è difficile però essere decisivi quando la propria squadra si abbassa troppo).
YARMOLENKO 6.5: il migliore dei suoi, giocate di classe e grande qualità nel controllo palla.
BESEDIN 5: un fantasma, mai pericoloso. ( Dall’80 MORAES SV)