Napoli-Fiorentina 4-1, pagelle viola: il game over di una squadra passiva e finita

Giocando una partita passivamente, senza testa e senza voglia, la Fiorentina conclude nel peggiore dei modi una stagione che l’ha vista fallire tutti gli obiettivi e mostrarsi come squadra disgregata.

La difesa viola è da rifondare totalmente e questa partita lo ha fatto emergere enormemente.

Il Napoli ha evidenziato la sua netta superiorità.

Fonte: Federico Berni

Paulo Sousa inconsistente.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 4: serata assolutamente no. Il primo gol di Mertens è una sua papera pazzesca, ingiustificabile per un portiere della massima serie.

TOMOVIC 5: il solito calciatore mediocre che subisce l’avversario (in particolare Insigne). E’ indietro e incerto in ogni occasione e in ogni momento del gioco..

GONZALO RODRIGUEZ 5: in ritardo cronico, non chiude quasi mai sull’avversario.

DE MAIO 4: un disastro. Il primo gol del Napoli viene realizzato perchè lui fa saltare libero e solo Hamsik. Per il resto non sa neanche disimpegnare in maniera corretta.

MAXI OLIVERA 5: fa quello che può ossia un gioco nettamente inferiore a quanto richiestogli. Corre ma non basta, cerca di alleggerire la manovra ma non ha i piedi buoni.  (dal 9′ s.t. BABACAR 5,5: inserito per dare supporto a kalinic e rafforzare la manovra offensiva, non fa cambiare nulla)

BERNARDESCHI 5: fa molto movimento e cerca di impensierire l’avversario ma non riesce in niente.

VECINO 5,5: uno dei pochi ad aver tirato in porta (di testa) stasera. Colpevole e svogliato, gioca un primo tempo pessimo, migliorando nella ripresa.

BADELJ 4: un giocatore inutile e assente se pur in campo. Inguardabile, disarmante e chiaramente demotivato.

CRISTOFORO 5: inesistente nel primo tempo, scarsamente pervenuto nelle azioni del secondo tempo.  (dal 9′ s.t. TELLO 6: entra e crea qualche cross e un bel tiro che impensierisce Reina)

ILICIC 6: è quello che ha creato di più, talvolta portando palla in maniera eccessiva e comunque segnando il gol “della bandiera”.

KALINIC 5: non fa un tiro in porta, non gioca praticamente da punta ma è un uomo tuttofare, solo che da solo non riesce a fare tutto.  (dal 35′ s.t. SAPONARA s.v.)

Allenatore PAULO SOUSA 5: allenatore ormai assente, demotivato e lontano da Firenze. Schiera una squadra come suo solito e si vede che la fase difensiva è letteralmente implosa.

ARBITRO Sig. RIZZOLI 6,5: uno tra i migliori in campo.