Napoli-Inter 3-0, le pagelle neroazzurre: Brozovic prova a crescere, Kondogbia sprofonda ancora

Pesante sconfitta per i neroazzurri che al San Paolo perde 3-0 senza scuse e torna a Milano con molti più dubbi di quando è partita.

Marcelo Brozovic - Fonte: ww.inter.it
Marcelo Brozovic – Fonte: ww.inter.it

Pochi i giocatori sufficienti, molte le delusioni.

Handanovic 6: sui gol non ha responsabilità e anzi arriva a mettere pezze anche quando sembra impossibile, il 6 è intoccabile.

D’Ambrosio 5,5: leggermente meglio dei compagni di reparto ma comunque insufficiente, anche lui non offre una grande prestazione resta ingarbugliato nelle reti napoletane, nonostante la grinta.

Miranda 5: continua su una brutta strada, il brasiliano sembra lontano parente di quello conosciuto, l’assenza di Medel è forte ma anche lui ci mette del suo a giocare male, gli aiuti sono pochi ma anche le sue scelte a volte risultano difficili da capire.

Ranocchia 5: male sul gol di Hamsik, qualche buono intervento ma è anche lui da dimenticare, spesso sorpreso, non legge bene le giocate e non difende come dovrebbe.

Ansaldi 5: l’argentino finisce in fretta risucchiato dal Napoli e non gioca come dovrebbe, in difficoltà sia in avanti che in difesa, anche lui è tra i peggiori.

Brozovic 6: il centrocampista continua nel suo percorso di recupero, oggi il gol non arriva ma la prestazione comunque sufficiente sì, bene in avanti ma anche nel recupero, il giocatore croato è uno dei pochi centrocampisti a non deludere, attualmente.

Kondogbia 5: continuano i problemi per il francese che non riesce ad esprimersi e a giocare come dovrebbe, fatica a contenere e ad impostare, anche oggi è insufficiente e inconcludente. (55’ Joao Mario  5,5)

Candreva 6: uno dei pochi sufficienti oggi, davanti è tra i più propositivi, cerca di mettere cross e offrire giocate, il dialogo non manca ma non va comunque oltre la sufficienza. (77’ Palacio 5,5)

Banega 5,5: il centrocampista esce per infortunio, parte male e lento con difficoltà a coprire, piano piano cresce ma non riesce ad essere del tutto determinate, sopratutto sbaglia troppo in fase difensiva. (46’ Eder 5,5)

Peresic 5,5: il croato ci prova ma a volte sembra incaponirsi troppo e non riesce ad essere lucido, non offre quelle giocate che dovrebbe anche lui sbaglia troppo sotto porta  finendo perciò dritto tra gli insufficienti.

Icardi 5,5: anche oggi non tocca molti palloni, con la differenza però che non riesce ad essere decisivo, le occasioni non sono mancate ma resta a secco, anche lui delude e non riesce a trascinare come dovrebbe, anche lui finisce dietro la lavagna.

Pioli 5,5: il suo lavoro di recupero si prospetta ancora più lungo del previsto, i problemi sono strutturali e a lenta risoluzione, a ciò si aggiungono scelte ancora difficili da comprendere, su tutte Kondogbia e Palacio con un giovane come Gabigol costantemente in panchina.