Palermo-Sassuolo 0-1: decide Berardi, male i rosanero

Inizia con una sconfitta il campionato del Palermo. I rosanero perdono per 1-0 al “Barbera” contro il Sassuolo di Eusebio Di Francesco: decisivo il gol alla mezzora del primo tempo di Berardi dal dischetto.

Pronti-via il primo tempo è tutto appannaggio del Sassuolo. I neroverdi prendono in mano il pallino del gioco sin dal primo minuto, grazie anche ad un centrocampo che riesce a far circolare senza problemi la sfera. Il primo tentativo è un tiro da dentro l’area di Mazzitelli che termina in curva. Con il passare dei minuti non cambia il copione, con il Palermo che non si rende mai pericoloso dalle parti di Consigli.

La svolta dell’incontro arriva alla mezz’ora: calcio di punizione per il Sassuolo, la palla finisce sui piedi di Defrel che in area viene atterrato da Rajkovic. Per l’arbitro Pairetto è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Berardi che non sbaglia, spiazzando Posavec. Dopo il gol subito il Palermo prova una reazione e la migliore occasione arriva a 3 minuti dall’intervallo: calcio di punizione dalla destra di Hiljemark, Rajkovic salta più in alto di tutti ma Consigli si distende e allontana.

Nella ripresa il Palermo parte meglio, contro un Sassuolo che inizialmente prova a gestire il vantaggio. Mancano le occasioni nitide da una parte e dall’altra, quindi gli uomini di Di Francesco con le doti in palleggio controllano senza affanni. Anzi è il Sassuolo che sfiora a pochi minuti dalla fine con Berardi che colpisce la traversa. Ballardini manda in campo tre giocatori offensivi (Nestorovski, Sallai ed Embalo) ma la partita non si smuove dai binari iniziali anche nei minuti finali dove il Palermo resta in 10 uomini per l’espulsione di Rajkovic.