Il Pordenone impatta a Bergamo, decisive le parate di Nordi

Fonte immagine: www.uscatanzaro.net
Fonte immagine: www.uscatanzaro.net

-La gara L’Albinoleffe parte meglio rispetto ai Ramarri di Bruno Tedino, imponendo il proprio predominio territoriale. I ritmi non altissimi sono inframmezzati da una grande giocata di Gonzi, che costringe in corner Tomei.
Alla prima vera azione costruita passano i friulani, grazie ad uno stacco di Arma, bravo a raccogliere un traversone dalla destra.
Al 36′ arriva il pari, con Cortellini che si fa trovare pronto sulla respinta centrale dell’estremo difensore neroverde. Il tiro del numero 10 seriano, scoccato dai 14 metri circa, sbatte contro la traversa e si insacca in rete.
Ottimo, come spesso è accaduto in questa stagione, l’approccio alla gara dell’esperto esterno ex Brescia.
Al 41′ è Anastasio ad impegnare severamente il portiere ex Real Vicenza e Triestina.

Nella ripresa i Ramarri provano a spingere forte per i tre punti, complice anche l’ingresso di Cattaneo per un Buratto non efficace in zona conclusiva. Al 63′ Burrai capitalizza un bell’assist dalla trequarti con un mancino al volo, ma l’assistente dell’arbitro sbandiera l’offside. Cinque minuti dopo Nordi è strepitoso a negare la gioia del gol a Misuraca, che era riuscito a calciare da buona posizione, seppur defilata.
La formazione di Tedino sale in cattedra dal punto di vista del palleggio, complice un maggior giro palla e la ricchezza di piedi buoni in mediana
Al 76′ Cattaneo si vede ribattere un tiro che sembrava destinato alla rete dopo un veloce contrattacco degli ospiti..
Il pressing dei friulani non si concretizza in gol complice un altro bell’intervento di Nordi nei quattro di recupero, che in uscita bassa blocca un tentativo da distanza super ravvicinata.
Fallisce quindi il possibile sorpasso al Parma il Pordenone, che ha ancora due giornate a disposizione per provare a conquistare la miglior posizione per i playoff.

Albinoleffe (3-5-2): Nordi; Zaffagnini, Mondonico (74’Scrosta), Gavazzi; Gonzi, Nichetti (88’Dondoni), Di Ceglie, Cortellini, Anastasio; Mastroianni, Montella

Pordenone (4-3-1-2): Tomei; Semenzato, Stefani, Marchi, De Agostini; Misuraca, Burrai, Suciu, Buratton (59’Cattaneo), Padovan (72’Pietribiasi), Arma