Premier League, 1° turno: bum-bum Lukaku lancia lo United, ok anche il Tottenham

In campo nelle gare domenicali della prima giornata di Premier League due delle favorite alla vittoria finale, ovvero il Tottenham ed il Manchester United, che non hanno tradito le attese della vigilia conquistando entrambe i primi tre punti della loro annata.

Romelu Lukaku (fonte: Harald Bischoff, wikimedia.org)

ALLI SEMPRE DECISIVO PER GLI SPURS – L’esordio del Tottenham è arrivato sul campo del neopromosso Newcastle guidato da Rafa Benitez, al ritorno di in Premier League dopo un anno di purgatorio in Championship. Dopo una prima frazione di gioco sostanzialmente equilibrata, con gli Spurs incapaci di creare grattacapi alla difesa dei Magpies, la svolta della sfida è arrivata nel secondo tempo quando il Newcastle è rimasto in dieci uomini per il rosso dato a Shelvey, reo di aver calpestato a gioco fermo Dele Alli. Da qui in poi i ragazzi di Pochettino hanno preso in mano saldamente le redini del gioco, sbloccando all’ora di gioco proprio con il giovane Dele Alli, bravissimo nel mettere in rete in scivolata un assist al bacio di Eriksen. Dieci minuti dopo goal della sicurezza firmato dal terzino Ben Davies, a chiusura di un’altra bella azione palla a terra degli Spurs. Nel finale vicino al tris Harry Kane, fermato solo dal palo.

SUBITO EFFETTO LUKAKU – L’attesa era però per la gara del tardo pomeriggio, con protagonista il Manchester United di José Mourinho che ad Old Trafford ha regolato con un sonoro 4-0 il West Ham grazie ad un subito decisivo Romelu Lukaku, mandando di fatto fin da subito un messaggio chiaro al campionato e alle dirette concorrenti. L’attaccante belga ha infatti trascinato i suoi alla prima in Premier League con i Red Devils segnando una bella doppietta. Nel primo tempo l’ex Everton ha sbloccato il match sfruttando un gran pallone in verticale di Rashford, freddando Hart in uscita. Ad inizio ripresa, invece, ha raddoppiato girando in rete di testa un preciso calcio piazzato di Mkhitaryan. Nel finale altro assist fantastico di Mkhitaryan per il neo entrato Martial che ha firmato il tris, mentre la ciliegina sulla torta l’ha messa Paul Pogba con un preciso destro a giro per il poker finale. Da segnalare nello United oltre alle prove di Lukaku e uno scatenato Rashford, anche la prestazione di Nemanja Matic, già padrone della mediana di Old Trafford e grosso rimpianto per il Chelsea di Antonio Conte.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.