Premier League, 24° turno: crisi Liverpool, Tottenham di rigore, poker di Lukaku

Spettacolo e pioggia di goal nel pomeriggio della 24^ giornata di Premier League, in un turbinio di emozioni e di risultati molto importanti in tutte le zone della classifica.

Romelu Lukaku (fonte: EFCsophie, Flickr.com)

Perde terreno dalla vetta e prosegue la sua crisi personale il Liverpool (tre punti nelle ultime cinque giornate) di Jurgen Klopp che cade 2-0 anche sul campo dell’Hull City, formazione che nello scorso turno aveva imposto lo 0-0 casalingo al Manchester United. I ragazzi di Marco Silva hanno sorpreso i Reds in chiusura di primo tempo con N’Diaye, mentre hanno chiuso i giochi nella ripresa con Niasse bravo a raccogliere un lancio di Andrea Ranocchia (molto positiva la sua prima da titolare in Premier League). Un Liverpool che dunque perde ulteriore terreno dal Chelsea capolista, mentre resta in scia (seppur a meno nove) il Tottenham che ha sconfitto 1-0 il Middlesbrough. Di Harry Kane su rigore la rete che ha permesso agli uomini di Mauricio Pochettino di tornare al successo in campionato dopo due pareggi consecutivi.

Il meglio del pomeriggio di Premier League si è però visto a Goodison Park dove l’Everton ha avuto la meglio del Bournemouth in un scoppiettante e tennistico 6-3, con Romelu Lukaku super protagonista con ben quattro reti realizzate. Di McCarthy e Barkley le altre due reti dei Toffees, mentre i goal ospiti portano la firma di King (doppietta) e Arter. Dolce amaro è invece l’esordio in Premier League di Manolo Gabbiadini con il suo Southampton sconfitto a domicilio per 3-1 dal West Ham. L’ex Napoli bagna il debutto con la rete del momentaneo vantaggio, ma gli Hammers rimontano e vincono grazie ad Andy Carrol, l’ex Sampdoria Pedro Obiang e capitan Noble nella ripresa. Successo di misura, invece, per il WBA di Tony Pulis che ha battuto 1-0 a domicilio lo Stoke City. Di Morrison dopo una manciata di minuti la rete che porta i Baggies  a quota 36 punti in classifica.

Chiudiamo infine con il successo importantissimo in chiave salvezza del Sunderland 4-0 in casa del Crystal Palace con i goal realizzati tutti nel primo tempo da Koné, Ndong e la doppietta dell’eterno Jermain Defoe (160 reti in Premier League per lui) e la vittoria per 2-1 del Watford di Mazzarri contro il Burnley (Deeney e prima gioia di Mbaye Niang in Premier League per i padroni di casa, Barnes dal dischetto per gli ospiti).

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.