Premier League, 24° turno: Gabriel Jesus si prende il City, tris United a casa Ranieri

Con le gare domenicali si chiude la 24^ giornata di Premier League e come da pronostico sono le due formazioni di Manchester a fare la voce grossa, conquistando l’intera posta in palio rispettivamente contro Swansea e Leicester nei loro match.

Gabriel Jesus (fonte: Wesley1vieira, wikimedia.org)

Partiamo dalla gara dell’Etihad dove i ragazzi di Pep Guardiola hanno battuto per 2-1 i gallesi, non senza qualche patema di troppo visto il goal vittoria arrivato solamente al minuto 92. Citizens che hanno aperto le danze già al minuto 11 con il secondo goal in Premier League del giovanissimo Gabriel Jesus (preferito nuovamente a Sergio Aguero) bravo ad avventarsi su una palla vagante in area avversaria. Il City ha poi sciupato più volte il goal del raddoppio, venendo punito al minuto 81 quando il solito Gylfi Sigurdsson ha trafitto Caballero con un perfetto rasoterra sinistro dal limite dell’area. Ma in pieno recupero ancora Gabriel Jesus ha mandato in estasi l’Etihad realizzando la rete del 2-1, risultato che porta i ragazzi di Guardiola al terzo posto solitario con 49 punti.

Trionfa per 3-0 in trasferta, invece, il Manchester United contro il Leicester City, inguaiando sempre di più la formazione di Claudio Ranieri ora con un solo punto di vantaggio sull’Hull City terz’ultimo. Gara senza storia con i Red Devils di José Mourinho padroni assoluti fin dalle prime battute. Apre le danze Mkhitaryan al 42°, raddoppia il solito Zlatan Ibrahimovic (quindici goal in Premier League per lui) due minuti più tardi. Nella ripresa chiude i giochi Juan Mata, con la posizione di Claudio Ranieri che per la prima volta dopo due anni inizia a diventare sempre più traballante.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.