Premier League, 5° turno: cinque su cinque per il City, poker Arsenal, tris Leicester

Nel pomeriggio della quinta giornata di Premier League prosegue la marcia inarrestabile in vetta alla classifica del Manchester City di Pep Guardiola che all’Etihad ha battuto il Bournemouth per 4-0.

Un'azione di gioco fra Chelsea e Man City (fonte: @cfcunofficial (Chelsea Debs) London, Flickr.com)
Un’azione di gioco fra Chelsea e Man City (fonte: @cfcunofficial (Chelsea Debs) London, Flickr.com)

Nel primo tempo i Citizens sono andati in rete con Kevin De Bruyne e Kelechi Iheanacho (protagonisti anche una settimana fa nel successo di Old Trafford contro i cugini del Manchester United), mentre nella ripresa hanno ulteriormente arrotondato il punteggio Raheem Sterling e il neo acquisto Ilkay Gundogan, alla prima marcatura assoluta in Premier League. Per i ragazzi di Guardiola quinto successo consecutivo in altrettante giornate e quindici punti in classifica.

Vittoria sonante anche per l’Arsenal di Arsene Wenger che ha regolato con un netto 4-1 la matricola Hull City. Apre le danze Alexis Sanchez (che poi sbaglierà anche un calcio di rigore in chiusura di primo tempo), raddoppio nella ripresa di Theo Walcott, tris ancora di Sanchez e poker di Granit Xhaka (primo goal in Premier League per lui) nel finale, intervallato dalla rete della bandiera dei padroni di casa con Snodgrass su rigore. Successo casalingo, invece, per i campioni in carica del Leicester City che hanno sconfitto 3-0 il Burnley. Grande protagonista del match l’ultimo arrivato in casa Foxes, vale a dire l’attaccante Islam Slimani autore all’esordio assoluto in Premier League di una bella doppietta. Chiude i giochi l’autorete di Mee che regala tre punti importanti alla formazione di Claudio Ranieri. Nuovo tonfo, invece, per il West Ham di Slaven Bilic battuto ancora 4-2 questa volta dal West Bromwich Albion. Gli uomini di Tony Pulis hanno chiuso la prima frazione di gioco in vantaggio di tre reti grazie ad un penalty di Chadli e alle singole di Rondon e McClein. Nella ripresa è ancora Chadli a firmare il poker dei Baggies, mentre gli Hammers salvano almeno la faccia grazie ai goal di Michael Antonio e di Lanzini dal dischetto.

Nel posticipo del tardo pomeriggio, infine, l’Everton batte per 3-1 in rimonta il Middlesbrough issandosi così al secondo posto solitario con 13 punti. Al vantaggio ospite firmato da un’autorete di Stekelenburg (viziata da una carica di Negredo sul portiere olandese) risponde subito Gareth Barry (secondo goal stagionale nel giorno della sua gara numero 600 in Premier League), mentre Seamus Coleman e Romelu Lukaku completano l’opera dando a Koeman tre punti importanti.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.