Premier League, 8° turno: solo pari per Man City e Tottenham, vince l’Arsenal

Nel pomeriggio dell’ottava giornata di Premier League tante emozioni e pioggia di goal nei match in programma, con diverse formazioni di vertice impegnate a darsi battaglia sul campo.

Theo Walcott (Autore: Ronnie Macdonald, flickr.com)
Theo Walcott (Autore: Ronnie Macdonald, flickr.com)

Partiamo dal big-match dell’Etihad dove il Manchester City di Pep Guardiola non è andato oltre l’1-1 contro l’Everton, in una sfida davvero stregata per la formazione di casa, soprattutto dagli undici metri. I Citizens, infatti, hanno fallito ben due rigori con Kevin De Bruyne nel primo tempo e con Sergio Aguero (secondo errore consecutivo per lui dopo quello in Paraguay-Argentina di qualche giorno fa) nella ripresa, facendosi ipnotizzare entrambe le volte dall’estremo ospite Maarten Stekelenburg grande protagonista del match (super lavoro per lui durante la gara). Nel mezzo la rete del momentaneo vantaggio dell’Everton firmata dal solito Romelu Lukaku al minuto 64 (per lui sesto centro stagionale in Premier League), mentre il pareggio dei padroni di casa è arrivato al 72° con il neo entrato Nolito su cross di David Silva.

Pareggio che porta il Manchester City a 19 punti in classifica di Premier League, ora capolista in coabitazione con l’Arsenal vittorioso per 3-2 contro il nuovo Swansea di Bob Bradley, arrivato in Galles dopo l’esonero di Francesco Guidolin. Gunners avanti nella prima frazione grazie a Theo Walcott, capace fra il 26° e il 33° di realizzare una comoda doppietta. Gli ospiti hanno poi accorciato con un gran sinistro di Gylfi Sigurdsson, mentre nella ripresa Mesut Ozil ha firmato il tris per gli uomini di Arsene Wenger e Borja Baston ha trovato la sua prima personale rete in Premier League per il definitivo 3-2. Solo un pareggio, invece, per il Tottenham di Mauricio Pochettino che ha impattato 1-1 sul campo del West Bromwich Albion non approfittando del risultato del Manchester City per portarsi in vetta solitaria. Gli uomini di Tony Pulis hanno sbloccato a otto dalla fine con il più classico dei goal dell’ex firmato da Nacer Chadli, al quale ha però risposto al minuto 90 Dele Alli per gli Spurs, ora terzi in classifica a meno uno dalla coppia di testa.

Tennistico e roboante 6-1 per il Bournemouth di Eddie Howe che ha schiantato il malcapitato Hull City, reduce da un punto nelle ultime cinque gare di Premier League. Rossoneri in rete con Daniels, Cook, Junior Stanislas (doppietta per lui), Wilson e Gosling, mentre il goal della bandiera per i Tigers è stato firmato da Ryan Mason. Chiudiamo infine con la vittoria casalinga per 2-0 dello Stoke City contro il Sunderland grazie alla bella doppietta messa a segno dall’ex Liverpool Joe Allen che ha dato tre punti importanti alla formazione guidata da David Moyes contro una diretta concorrente per la salvezza (Potters ora a sei punti in classifica, Black Cats sempre ultimi con due) ed il successo per 1-0 in trasferta del West Ham contro il Crystal Palace. A decidere uno dei numerosi derby di Londra ci ha pensato Lanzini nel primo tempo, mentre Benteke ha fallito sempre nella prima frazione il rigore del possibile pareggio per gli Eagles.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.