Premier League, 9° turno: pari per Tottenham e Arsenal, tris del Leicester

Nella nona giornata di Premier League frenano parzialmente le formazioni di vertice impegnate in questo sabato, con le due londinesi Tottenham e Arsenal fermate sullo 0-0 nelle rispettive gare da Bournemouth e Middlesbrough.

L'abbraccio fra i giocatori del Leicester (fonte: Ronnie Macdonald, Flickr.com)
L’abbraccio fra i giocatori del Leicester (fonte: Ronnie Macdonald, Flickr.com)

Gli uomini di Mauricio Pochettino hanno dato vita nel lunch match ad una sfida intensa e a tratti anche divertente contro l’ottima e organizzata formazione di Eddie Howe, ma a prevalere sono state le due difese, confermando che gli Spurs senza Harry Kane (ancora fermo per infortunio) in avanti faticano moltissimo. Dall’altra parte prova convincente di un ritrovato Jack Wilshere, che sembra finalmente aver risolto i suoi ormai cronici problemi fisici, almeno in questa prima parte di Premier League. Risultato a reti bianche anche per l’Arsenal che all’Emirates ha impattato contro il Middlesbrough. Boccone amaro per Arsene Wenger nel giorno del suo sessantasettesimo compleanno, con i Gunners che salgono sì a quota 20 punti in classifica e al primo posto solitario, ma in attesa del Manchester City impegnato domani contro il Southampton.

Torna al successo in Premier League (mancava dal 17 settembre) il Leicester City di Claudio Ranieri che ha regolato con un bel 3-1 il Crystal Palace. Di Musa nella prima frazione, Okazaki e Fuchs nella ripresa le reti delle Foxes, mentre il punto della bandiera per le Eagles è stato siglato da Cabaye. Cade a sorpresa, invece, l’Everton sul campo del Burnley, con i ragazzi di Koeman sconfitti per 2-1. Apre Vokes nel primo tempo, pareggia Bolasie ad inizio ripresa, poi proprio al 90° Arfield regala tre punti fondamentali per la lotta salvezza alla formazione di Dyche. Unico successo esterno del pomeriggio è quello dello Stoke City che ha battuto con un netto 2-0 l’Hull City grazie alla stupenda doppietta messa a segno dall’ex Bayern Monaco e Inter Xherdan Shaqiri (tiro telecomandato dal limite direttamente nel sette il primo, punizione precisa e chirurgica il secondo).

Chiudiamo infine con il prezioso successo per 1-0 del West Ham sul fanalino di coda Sunderland grazie ad un sinistro di Reid in pieno recupero su assist di Payet e con lo 0-0 fra Swansea e Watford.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.