Premier League: Leicester-Arsenal 0-0, primo punto per Ranieri e Wenger

Il big match della seconda giornata di Premier League è stato il confronto al King Power Stadium tra le prime della classe della scorsa stagione; il Leicester campione in carica e l’Arsenal.

Jamie Vardy (fonte: Pioeb, own work, commons.wikimedia.org)
Jamie Vardy (fonte: Pioeb, own work, commons.wikimedia.org)

Leicester (4-4-1-1): Schmeichel; Simpson, Huth, Morgan, Fuchs; Mahrez, King, Drinkwater, Musa; Okazaki; Vardy. All.: Ranieri.

Arsenal (4-2-3-1): Cech; Bellerin, Chambers, Koscielny, Monreal; Coquelin, Xhaka; Sanchez, Cazorla, Iwobi; Walcott. All.: Wenger.

PRIMO TEMPO: Subito Leicester propositivo, Vardy guadagna un angolo di forza, poi dal corner successivo Morgan non arriva sul cross a giro di Albrighton. Arriva immediatamente il contropiede velocissimo dell’Arsenal, con l’azione che finisce con il sinistro di Cazorla, palla deviata e calcio d’angolo per l’Arsenal, anche i Gunners sono molto propositivi, primi palloni toccati da Granit Xhaka, scelto da Wenger al posto di Elneny. Al 10′ Okazaki tiene in campo un pallone impossibile, Drinkwater la rimette in mezzo di testa ma direttamente tra le mani di Cech. Il primo quarto d’ora di gara piuttosto equilibrato, con una leggera prevalenza dell’Arsenal ma senza occasioni vere da gol. Al 17′ Sanchez dentro per Bellerin che trova un’autostrada in area, centro radente ma davanti a Schmeichel è fondamentale l’intervento di Morgan che salga il Leicester e nega il gol all’Arsenal. Alla fine del primo tempo si registrano un altro paio di occasioni da gol con Chamberlain e Cazorla ma il match non si blocca e resta sullo 0-0

SECONDO TEMPO: Subito un cambio per il Leicester, fuori Mendy per infortunio, al suo posto entra in campo Andy King. Superato il quarto d’ora della ripresa, è sempre 0-0 tra Leicester e Arsenal, ma meglio le Foxes in questa fase di partita. Al 65′ contropiede pericoloso dell’Arsenal, uno-due Sanchez-Walcott, ma è bravissimo Huth a interrompere l’azione. Al 70′ grande occasione per il Leicester, ma Vardy si mangia il gol, Albrighton pressa Xhaka, la palla arriva al centravanti che entra in area da destra ma tira a lato! All 80′ centro pericolosissimo di Wilshere, con la palla che passa davanti alla porta di Schmeichel ma viene sporcata con grande attenzione da Morgan, che un minuto dopo salva di nuovo la porta da un’altra occasione di Wilshere. Nel finale Ranieri fa entrare Musa al posto di Albrighton, subito protagonista, Bellerin superato, butta giù in area l’ex CSKA: Clattenburg dice di no sotto le polemiche del pubblico di casa. L’ultima occasione è per i padroni di casa con una punzione di Drinkwater, ma niente da fare, il match termina 0-0.