Premier League: Liverpool-WBA 2-1, Manè e Coutinho per agganciare l’Arsenal in vetta

Alle 18,30 è andato in scena il match tra Liverpool e WBA. Sono 144 i precedenti tra le due squadre. 65 vittorie per il Liverpool, 42 i pareggi e 37 i successi del Wba. Due pareggi con gol la scorsa stagione. 2-2 all’andata e 1-1 al ritorno. Il Liverpool c’è e non spreca l’occasione di tornare davanti a tutte, almeno per una notte. I ragazzi di Klopp non falliscono e gestiscono il vantaggio sul WBA.

Liverpool
Fonte: Zimbio.com

LIVERPOOL (4-3-3): Karius; Clyne, Matip, Lovren, Milner; Henderson, Can, Lallana; Coutinho, Firmino, Mane.

WEST BROM (4-5-1): Foster; Dawson, McAuley, Olsson, Nyom; Phillips, Yacob, Fletcher, McClean; Chadli; Rondon.

Partenza a testa bassa del Liverpool che ha da subito schiacciato il WBA dentro la sua area, Pulis ha predisposto il consueto muro a difesa di Foster con un 4-5-1. Il WBA che dopo le prime sofferenze iniziali è riuscito al alzare il baricentro di qualche metro, continuando a difendersi ma con meno apprensione, ma al 20′ arriva il vantaggio del Liverpool, in contropiede. Il WBA si fa beffare dopo un rinvio del proprio portiere, grande finta in mezzo al campo, 3 contro 3 per la corsa di Firmino, assist perfetto e Mane che è sul secondo palo la mette dentro. Un quarto d’ora dopo arriva il pareggio, Mane serve Coutinho che poi finta e beffa il portiere sul primo palo. Nella ripresa Pulis inserisce un due punte, ma il primo tiro in porta arriva solamente al 70’, quando Chadli spara alto dopo gli sviluppi di un calcio d’amgolo. Nel frattempo il Liverpool non chiude la partita, sprecando qualche occasione di troppo e ritrovandosi così a soffrire nei 10 minuti finali, con McAuley, che mette dentro il gol che accende il finale. Il Liverpool però tiene senza praticamente mai rischiare e aggancia l’Arsenal in vetta.