PSG-Neymar, se si chiuderà sarà forte il segnale dei transalpini alle concorrenti

Neymar. Fonte: Philippe Agnifili (flickr.com)

Neymar sta vivendo ormai da giorni il periodo mediaticamente più intenso e tormentato della sua non lunga ma assai onorata carriera.
La stampa di tutto il mondo continua a focalizzarsi sul suo possibile trasferimento dal PSG al Barcellona, che potrebbe avvenire tramite il pagamento della clausola rescissoria di 222 milioni di euro (sarebbe di gran lunga il trasferimento più costoso della storia del calcio) fissata mesi fa nel contratto del campione brasiliano.
Ad alimentare l’interesse per la vicenda ci sarebbero alcune voci che vorrebbero i soldi necessari alla chiusura dell’affare come sborsati sul conto di Neymar da uno sponsor qatariota del Mondiale 2022, che si disputerà proprio nel Paese situato nella Penisola arabica.

– L’uomo per il salto di qualità Il PSG ha individuato in O Ney l’uomo adatto a cambiare gli equilibri della squadra e dare una marcia in più ad un undici già competitivo, che dopo anni di perfezionamento e risultati non continui in campo europeo vuol provare a crescere e migliorarsi.
La concorrenza dei grandi club europei è assai spietata, si sa, ed inoltre il fatto di giocare in un campionato meno competitivo rispetto a Liga o Premier rischia di non dare una mano in questo senso.
Il Psg, però, è pronto a provare a buttarsi nell’Olimpo del calcio europeo.
Un giocatore solo non cambia quasi mai gli equilibri di una squadra, difficile che modifichi quelli presenti in una competizione con più team (peraltro fortissimi). Il segnale, però, in caso di chiusura dell’affare arriverebbe forte e chiaro: il PSG è pronto a fare un salto in avanti…