Roma-Lazio 1-3, le pagelle dei biancocelesti

Una Lazio semplicemente perfetta e più forte dei torti arbitrali vince il derby contro la Roma e mette una seria ipoteca per la qualificazione alla prossima Europa League. Ecco le pagelle dei biancocelesti:

Strakosha 7,5: sicuro, impeccabile, provvidenziale sul tiro a botta sicura di Dzeko ad inizio ripresa;

Bastos 7,5: partita monumentale la sua;

De Vrij 7,5: come di consueto, non sbaglia nulla. Guida con maestria la retroguardia anche in questa battaglia;

Wallace 7,5: partita senza macchie anche perché il rigore che gli fischiano contro non c’è;

Basta 7,5: tanto fiato ed un gol, quello del 2-1, che ristabilisce e rende meno amare le sviste di Orsato;

Parolo 7,5: come al solito tanto lavoro sporco al servizio della squadra;

Biglia 7,5: per l’argentino si può parlare di partita praticamente perfetta. Faro del centrocampo biancoceleste, sempre roccioso quando c’è da recuperare palla e dare spinta alla manovra;

Milinkovic-Savic 7: è probabilmente uno dei pochi giocatori sotto tono della Lazio anche se ha il merito di metterci sempre la gamba e di servire a Keita il pallone da cui nasce il gol del momentaneo 1-0 Lazio;

Lukaku 7: gioca a sorpresa a causa dei problemi che colpiscono Immobile nel riscaldamento. È costantemente una spina nel fianco della retroguardia giallorossa e non sbaglia nulla in fase di ripiegamento. Gli negano anche un rigore netto;

Lulic 8: motorino instancabile. Lo trovi a supporto della manovra avanzata ed un attimo dopo a dare una mano in difesa. Dalla sua inarrestabile discesa nasce il gol che chiude definitivamente i giochi;

Keita 8: dopo la tripletta al Palermo sfodera una doppietta nel derby. Il primo gol è un capolavoro per la capacità che ha di rimediare allo stop non proprio perfetto ed anticipare sul tempo Fazio e Manolas. Non si ferma mai per tutta la partita facendosi trovare pronto anche quando c’è da appoggiare comodamente in rete sull’assist di Lulic;

Felipe Anderson 6: entra in campo con un atteggiamento decisamente sbagliato. Perde molti palloni ingenuamente lasciando il campo alle ripartenze della Roma;

Hoedt 7: entra per l’infortunato De Vrij facendosi trovare pronto;

Djordjevic s.v.