Roma-Pescara 3-2, le pagelle del delfino: Memushaj e Caprari in goal all’Olimpico

Dopo un inizio shock con due goal presi a freddo il Pescara macina gioco e spaventa la Roma.

Fonte: pescaracalcio.com
Fonte: pescaracalcio.com

BIZZARRI 6.5: vince il duello a distanza con Nainggolan, perde quello dagli 11 metri con Perotti.
ZAMPANO 6.5: sulla fascia si rende sempre pericoloso con incursioni interessanti, suo l’assist per il goal di Memushaj.
ZUPARIC 5: male allineato quando bisogna adottare la tattica del fuorigioco. Statico, perde il confronto con Dzeko.
BIRAGHI 5.5: nel ruolo inedito di centrale è molto contratto, ovviamente giocare all’Olimpico contro la Roma non aiuta.
VITTURINI 5.5: così come Biraghi soffre il fatto di giocare in un ruolo non suo. (dal 46′ VERRE 6: nel secondo tempo la squadra sembra girare meglio ed è anche merito suo, buono impatto sul match)
CRESCENZI 5.5: rischia tantissimo il cartellino quando deve fronteggiare Salah, l’arbitro è clemente.
BRUGMAN 5: partita anonima, tocca pochissimi palloni.
MEMUSHAJ 6.5: gran tiro che vale il momentaneo 2-1, prende coraggio e gioca bene nel finale.
BENALI 5.5: bravo negli inserimenti senza palla, va vicino al goal nel primo tempo con un tiro però troppo debole per impensierire l’estremo difensore giallorosso. (dal 78′ CRISTANTE SV)
PEPE 6: il tiro dalla distanza è da rivedere, diversi sono gli spunti che garantiscono la superiorità numerica.
BAHEBECK SV (dal 5′ CAPRARI 6.5: gioca molto lontano dalla porta per toccare più palloni, quando si avvicina all’area però è sempre in guardia, lesto in occasione del goal del 3-2)