Russia-Arabia Saudita 5-0, le pagelle dei padroni di casa: Golovin ispirato

Gara inaugurale per la Russia padrona di casa allo stadio Luzhniki che, dopo una fase premondiale fatta più di luci che di ombre, ha tutti gli occhi del mondo addosso giocandosi fin da subito la propria credibilità contro un avversario abbordabile solo sulla carta.

Cerisev nella Russia - Fonte: Дмитрий Садовников, soccer.ru - Wikipedia
Cerisev nella Russia – Fonte: Дмитрий Садовников, soccer.ru – Wikipedia

I ragazzi del ct Cherchesov partono alla grande e con un buon primo tempo mettono in discesa la gara grazie alle reti di Gazinskiy, abile a farsi trovare pronto sul calcio d’angolo di Golovin, e del subentrato Cheryshev, autore di una buona azione personale condita dal preciso colpo di mancino che supera Al-Mayoof. La ripresa è dettata più dalla necessità di gestire il match da parte della Russia che in alcune occasioni rischia un pò troppo abbassandosi nella propria metà campo ma trova i colpi del ko sul finire della gara con Dzyuba, su assist al bacio di Golovin,  la seconda rete di Cheryshev con un gran tiro dalla distanza che si spegne vicino al secondo palo, e la perla di Golovin su calcio piazzato a gara ormai terminata.

Tre punti pesanti in ogni modo per la Russia che parte col piede giusto nel Mondiale casalingo.

Akinfeev, voto 6 – Quasi mai impegnato dai sauditi, passa un pomeriggio di relativa tranquillità.

Ignashevich, voto 6 – Guida con buona sicurezza la linea difensiva, qualche sbavatura in fase di impostazione.
Kutepov, voto 5.5 – E’ il meno sicuro della linea difensiva e anche a livello tecnico mostra diverse incertezze.
Zhirkov, voto 6.5 – Tra i più positivi dei suoi, si divide tra fase difensiva e proiezioni nella trequarti avversaria.
Fernandes, voto 6 – Cerca di nobilitare la sua gara con diverse sovrapposizioni ma manca la qualità.
Zobnin, voto 6 – Quantità al servizio della squadra condita da buoni momenti di rottura del ritmo del gioco.
Golovin, voto 7.5 – Due assist puliti per altrettante reti e giocate nello stretto che spiegano il perché di tanto interesse attorno a lui. Il migliore tra i suoi.
Samedov, voto 6 – Gara sufficiente. Ha avuto sicuramente giornate migliori (dal 63′ Kuzyaev, voto 6 – Da il suo contributo nella carica finale per arrotondare il risultato, positivo)
Gazinskiy, voto 6.5 –  Sua la rete che apre la gara. Tanta quantità in mezzo al campo per lui.
Dzagoev, voto sv – Un infortunio all’alba della gara lo rende ingiudicabile (dal 23′ Cheryshev, voto 7.5 – Buoni movimenti e l’azione del raddoppio da incorniciare; non contento realizza una rete da sogno a gara ormai terminata).
Smolov, voto 6 – Meno fortunato con le conclusioni rispetto al compagno di reparto, non sfigura (dal 69′ Dzyuba, voto 6.5 – Gli bastano due minuti scarsi per far valere la sua fisicità e mostrare il fiuto del vero centravanti)

Salvatore Suriano

Redattore sportivo per passione, amo il calcio e lo seguo sempre con lo stesso interesse. Collaboro con SoccerMagazine dal luglio del 2013.