Sampdoria-Cagliari 1-1; le pagelle dei blucerchiati

La Sampdoria non va oltre il pari nella gara casalinga con il Cagliari, ma continua la striscia positiva di risultati favorevoli; a segno Isla al 6′ per gli ospiti, al 22′ Quagliarella per i blucerchiati.
Ecco le pagelle dei padroni di casa:

Tifosi della Sampdoria - Autore: Luca Distint Fonte: Flickr.com
Tifosi della Sampdoria – Autore: Luca Distint
Fonte: Flickr.com

Viviano 7: sempre attento nel dirigere la difesa, si supera in un paio di interventi decisivi.

Bereszynski 5: giornata negativa per il polacco che fa un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. Spesso lascia solo l’avversario con qualche leggerezza di troppo.

Silvestre 6: prova senza sbavature quella dell’argentino che si è reso protagonista di una stagione impeccabile.

Skriniar 6.5: il migliore del reparto arretrato, non perde mai la concentrazione, si fa trovare sempre pronto sia nei disimpegni di testa che nelle situazi0ni più pericolose.

Pavlovic 6: al rientro dopo un lungo periodo, non demerita e conquista la sufficienza.  Difende con ordine e qualche volta prova a spingere sulla fascia.

Barreto 6: in alcune fasi un po’ confusionario ma sempre nel vivo delle azioni blucerchiate.

Torreira 6.5: il fulcro del centrocampo, da lui passano tutti i palloni della manovra dei liguri e sui suoi piedi si infrangono tante delle azioni isolane. In questo momento l’uomo più importante per i blucerchiati.

Praet 5.5: ancora una prova piuttosto incolore per questa grande promessa che ancora deve dimostrare tutto il suo valore.

Fernandes 5: nella prima mezz’ora di gioco riesce nell’impresa di sbagliare praticamente tutti gli appoggi;  in assoluta involuzione.

Quagliarella 7: ottima prestazione del numero 27 che suggella con un bel goal in acrobazia. Prezioso il suo lavoro a favore della squadra.

Muriel 6: magistrale l’azione che confeziona per il pareggio di Quagliarella, qualche altro spunto ma poco più.

Djuricic 6: prova a cambiare il ritmo della gara in un momento di difficoltà.

Linetty 6: entra bene in partita.

Schick 6: come il polacco entra molto bene in campo e porta scompiglio nella difesa avversaria.