Serie A, 12° giornata: vittorie esterne per Juve, Atalanta e Empoli

Comincia con molti gol e diversi risultati interessanti la domenica di Serie A, in attesa dei posticipi delle 18 e delle 20:45. Andiamo a vedere i risultati delle gare delle 15 e dell’anticipo delle 12:30:

Riccardo Saponara (Fonte: empolicalcio.net Empolifc.com)
Riccardo Saponara (Fonte: empolicalcio.net Empolifc.com)

Pescara-Empoli 0-4:

Vince e convince l’Empoli di Martusciello, raccogliendo la prima vittoria stagionale contro una diretta concorrente alla salvezza. Grazie a questa vittoria, i toscani scavalcano proprio gli abruzzesi e si portano al quartultimo posto in classifica. Curioso che, dopo 2 soli gol in 11 gare, gli empolesi abbiano trovato il poker in una singola partita, e che abbiano visto sbloccare l’attacco grazie alle reti di Pucciarelli (23’), Maccarone (12’ e 44’) e Saponara (89’). In mezzo alle 4 reti dell’Empoli, la reazione del Pescara vede Skorupski salvare il risultato, una traversa e un salvataggio sulla linea di Pasqual. Sosta che servirà agli uomini di Oddo per ricaricare le pile in vista del match contro la Juve.

Genoa-Udinese 1-1:

Due squadre in palla che si affrontano a Marassi, con l’Udinese che si è ritrovata dopo l’arrivo di Del Neri e il Genoa che prova a riprendersi dopo l’improvviso stop contro l’Atalanta di settimana scorsa. Pronti via e Thereau, giocatore rinfrancato dopo l’arrivo del tecnico friulano, trova la rete al minuto 11’ su assist di Widmer. Il Genoa riparte a testa bassa e pareggia appena 2 minuti dopo grazie al rientrante Ocampos. La partita non si schioda dall’1-1 anche grazie agli ottimi interventi di Perin e Karnezis, con Juric che non smentisce l’imbattiilità casalinga dei suoi e Del Neri che va via da Genova con un ottimo pari.

evra juventus
Patrice Evra (fonte: Muhammad Ashiq, commons wikimedia.org)

Chievo-Juventus 1-2:

Bianconeri criticati per il gioco non spettacolare ma che trovano la vittoria numero 10 su 12 partite grazie ad una punizione splendida del solito Miralem Pjanic, ormai vero e proprio maestro dei calci da fermo. Gara che non parte bene per la Juventus a causa dell’infortunio di Barzagli ma che viene sbloccata da Mario Mandzukic al minuto 53’. Il Chievo però non demorde e trova il pari grazie ad un rigore firmato dal neontrato Pellissier (66’), prima di doversi definitivamente arrendere alla punizione del bosniaco a 15’ dal termine. Da notare come la Juventus abbia trovato diverse azioni da rete dopo l’uscita di Higuain, a secco nella gara odierna e apparso nervoso al momento dell’uscita.

Sassuolo-Atalanta 0-3:

Continua a sorprendere l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, alla quarta vittoria di fila. Annientato, in questa occasione, l’euro-Sassuolo di Di Francesco, ormai in crisi di risultati e in cerca di punti per smuovere la classifica. La gara parte male per i neroverdi, che passano in svantaggio al 20’ (Gomez) e subiscono lo 0-2 dopo appena 4’, con Caldara che batte Consigli. A 2’ dalla fine del primo tempo, il definitivo 3-0 viene siglato da Conti, e non basta al Sassuolo recriminare su di un netto calcio di rigore non concesso dal direttore di gara nella seconda frazione e su due traverse colpite da Defrel e Politano.