Serie A: tante emozioni ma nessun gol fra Genoa e Napoli

Nella calda atmosfera del Ferraris, Genoa e Napoli non vanno oltre lo 0-0 in una partita dalle mille emozioni. I ragazzi di Sarri riescono a strappare un punto ad un ottimo Grifone, bravo a bloccare gli più importanti per il gioco degli azzurri.

Fonte: Alessio Eremita
Fonte: Alessio Eremita

L’astuta mossa di Juric di mettere Rigoni in marcatura a uomo su Jorginho si rivela da subito azzeccata: il Napoli deve fare così a meno del suo regista, faticando in più di un’occasione complice l’aggressività di un Genoa che non molla un centimetro di campo. Il primo squillo importante della partita arriva al 17′, quando Hamsik scarica il destro da centro area trovando soltanto la traversa; pochi secondi più tardi è Pavoletti a far tremare gli avversari chiamando Reina al miracolo sul suo tentativo.

Il bomber rossoblu è però costretto ad abbandonare il campo anzitempo a causa di un dolore muscolare, lasciando il posto al Cholito Simeone: gli azzurri approfittano dell’uscita dell’attaccante più pericoloso per riportarsi in avanti con le incursioni dei due esterni Mertens e Callejon, ma la difesa ligure legge bene ogni azione e allontana abilmente i pericoli.

Anche nella ripresa la partita non perde d’intensità, con le due squadre che senza paura si affrontano a viso aperto alla ricerca della rete del vantaggio. Questa volta per il Napoli è Albiol a sfiorare la rete sugli sviluppi di un angolo, ma lo spagnolo non trova la porta con il suo colpo di testa. Il vero protagonista della seconda frazione di gioco però è Reina: il portiere azzurro viene chiamato più volte in causa dai pericolosi attaccanti avversari e costretto a compiere un vero miracolo al 57′ anticipando Ntcham. Il Napoli prova a spezzare la difesa avversaria con i tentativi di Milik e l’ingresso in campo di Insigne, ma è sempre il Genoa a trovare le occasioni migliori sopratutto sul finale di partita, quando Simeone chiama ancora una volta Reina al grande intervento per difendere un pareggio diventato ormai prezioso.

Il Napoli perde la vetta ma lascia Genova con un punto prezioso, che gli permette di rimanere saldamente al secondo posto ad appena un punto dalla Juventus. Sorride a metà il Genoa che nel finale aveva sfiorato la vittoria ed un bel salto in avanti in una classifica che adesso lo vede all’ottavo posto con una partita ancora da recuperare.