Serie B prima vittoria per l’Entella: 2-0 contro l’Avellino

Davanti al proprio pubblico l’Entella trova il primo successo della stagione dopo la sconfitta contro il Frosinone. Masucci e Caputo, con un gol per tempo, abbattono un Avellino quasi mai pericoloso nonostante il nuovo acquisto in attacco Ardemagni, entrato in campo solo nella metà della ripresa.

Fonte immagine: Jacopo Giaiero da Wikipedia
Fonte immagine: Jacopo Giaiero da Wikipedia

L’Entella esce dal suo guscio già nei primi minuti di gioco, con Caputo che più di una volta spaventa la difesa dei Lupi. L’Avellino prova a rispondere trascinata da Castaldo, che non trova però tanti palloni giocabili per essere pericoloso. L’occasione più ghiotta capita sui piedi di Caputo al 24′, quando l’attaccante sfrutta una clamorosa dormita avversaria per entrare in area, mandando però il pallone fuori dalla porta.

Il vantaggio però è solo rimandato: dopo appena dieci minuti Tremolada serve Masucci che, complice un’altra distrazione di Donkor, batte sul secondo palo Frattali. I ragazzi di Breda riescono ad avere il pieno controllo della partita e ad impedire reazioni dell’Avellino che comunque fatica tantissimo ad essere pericoloso.

Anche nella ripresa il copione non cambia di molto: i campani non riescono a rientrare in partita e l’Entella abbassa i ritmi per tenere in saldo il vantaggio maturato nel primo tempo. La mossa dell’Avellino per infiammare la partita è l’ingresso di Ardemagni, ma l’ingresso del bomber ex Perugia non sortisce l’effetto sperato perché ad andare in rete al 66′ è ancora l’Entella, questa volta con un calcio di rigore trasformato da Caputo e causato da un altro errore, l’ennesimo, di Donkor.

La partita termina senza altri sussulti: male l’Avellino, soprattutto nella fase difensiva; può sperare invece l’Entella grazie ad un grippo solido e a giocatori di talento.