Soccermagazine, Emanuele Celeste a Romanews Web Radio: “Balotelli tornerà in Nazionale”

Emanuele Celeste, fondatore e direttore di Soccermagazine.it, è stato invitato ad intervenire nel corso del programma “Non rassegniamoci” di Radio Football Scouting. Ecco alcuni stralci delle sue dichiarazioni:

'Non rassegniamoci' su Romanews Web Radio
‘Non rassegniamoci’ su Romanews Web Radio
DE ROSSI E LA NAZIONALE“De Rossi è un giocatore che ha vinto i Mondiali relativamente presto. In ogni caso, negli ultimi anni, soprattutto, è diventato sempre più un pilastro della Nazionale; ricordiamo che da Euro 2012 in poi ha imparato a giocare anche in difesa e probabilmente sarà anche questo il suo futuro nel finale della carriera. Già durante l’era Conte, probabilmente ingiustamente, si pensava che potesse uscire fuori dal giro, ma in realtà aveva saltato delle convocazioni semplicemente per degli infortuni e alla fine è rimasto un perno della Nazionale anche agli Europei, per cui non era legittimo pensare che non sarebbe stato convocato anche da Ventura. Non stupisce quindi più di tanto il rendimento del centrocampista della Roma in Nazionale. Come sappiamo è anche storicamente uno dei giocatori della Roma più prolifici, appunto, in azzurro. Anche per lui purtroppo però si tratterà dell’ultimo biennio sulla falsa riga di Buffon, in quanto difficilmente potrebbe andare ancora avanti in carriera in Nazionale”.
 
ITALIA-SPAGNA“E’ stata un’Italia che ha sofferto particolarmente il palleggio della Spagna. D’altro canto entrambe le nazionali si sono affacciate ad un nuovo ciclo, però certe caratteristiche sono da anni nel DNA degli iberici e considerando anche la posta in palio c’era da aspettarsi una partita del genere anche se disputata in quello che è il miglior stadio di cui disponiamo. Nei giorni scorsi sarebbe potuta passare come una leggerezza la mancata convocazione di Balotelli in occasione di questo big match, considerando che tanto, a meno di infortuni, Mario tornerà nel giro già tra un mese, ma col senno di poi possiamo affermare che non sarebbe cambiato molto, specie nel primo tempo; è stato piuttosto l’innesto di Immobile e Belotti a garantire un po’ di dinamicità in più e molto probabilmente vedremo i due indaffarati nella gara contro la Macedonia. L’ha fatto intendere anche Ventura a fine partita parlando di una sorta di avvicendamento. Il ct si è affidato in queste prime uscite alla coppia Eder-Pellè per raccogliere quanto più possibile dall’eredità di Conte, però sicuramente entrambi saranno facilmente scavalcabili nelle gerarchie”.
 
SABATINI VIA DALLA ROMA“Sabatini è un uomo che si è affacciato alla Roma all’alba della gestione americana, quindi ha fatto piuttosto bene nel complesso. Il suo non è stato un operato cattivo: il suo compito era anche quello di rilanciare una Roma che dopo aver sfiorato uno scudetto nel 2010 e dopo un cambio di proprietà doveva attestarsi tra le prime posizioni in classifica e alla fine di riffa o di raffa ci è riuscita e ci sta riuscendo ancora, per cui considerando anche i tanti acquisti notevoli che ancora oggi rimangono al centro di questa squadra non si può che non parlare male di Sabatini”.
 
Di seguito il video con l’audio completo: