Spagna-Italia 3-0, le pagelle degli azzurri: Verratti imbarazzante

Le pagelle dell’Italia di Gianpiero Ventura, umiliata al “Santiago Bernabeu” nel match valido per le qualificazioni al Mondiale di Russia nel 2018, con la Spagna che vince 3-0 grazie alla doppietta di Isco e alla rete di Morata.

Ventura - Fonte: fc-zenit.ru, Autore: Вячеслав Евдокимов
Ventura – Fonte: fc-zenit.ru, Autore: Вячеслав Евдокимов

Buffon 5,5: Qualche responsabilità nel primo gol degli spagnoli. Poi si fa vedere a metà secondo tempo per una bella parata su Carvajal. Nulla può sulle altre due reti degli spagnoli.
Spinazzola 5: Soffre molto sulla sua fascia di competenza in fase difensiva gli inserimenti di Carvajal. Non riesce quasi mai a proporsi in avanti.
Bonucci 5: Il primo gol scaturisce da una punizione generata da un suo mancato anticipo. Qualche disimpegno sbagliato, soffre molto gli attaccanti spagnoli. Serata no per lui che, ammonito, salterà la gara con Israele.
Barzagli 5: In ritardo sul terzo gol di Morata. Spesso soffre la serata super di Isco.
Darmian 6: Tra le poche note liete della serata, soprattutto nel primo tempo, dove cerca di spingere molto sulla destra con Candreva, proponendo alcune giocate interessanti.
Verratti 4: Decisamente il peggiore in campo. Ammonito dopo circa 3 minuti, non riesce mai a prendere in mano il centrocampo, viene spesso ridicolizzato negli scontri uno contro uno da Isco.
De Rossi 5: Sopraffatto dal centrocampo spagnolo, sempre in superiorità numerica ed anche fisica ed atletica a centrocampo.
Insigne 5: Poco servito dai compagni, cerca di andarsi a procurare palloni anche a centrocampo, senza trovar fortuna. Tenta la conclusione a 10 minuti dalla fine, trovando la parata plastica di De Gea.
Candreva 6: L’unico a tentare qualcosa di buono negli attaccanti azzurri, trovando una buona collaborazione con Darmian. Dai suoi piedi nascono i pochi pericoli italiani.
Immobile 5,5: Cerca di muoversi e farsi notare là davanti. Poco rifornito dai compagni, anche lui in serata no.
Belotti 5: Serata decisamente no per l’attaccante del Torino, che avrebbe due buone occasioni, ma nella prima spara praticamente addosso a De Gea, nella seconda non inquadra la porta da buona posizione.
Bernardeschi 5: Entra nella ripresa, senza però riuscire ad incidere. Prova la giocata, ma viene sempre fermato dalla difesa spagnola.
Eder 5: Come per Bernardeschi. Gioca un quarto di gara senza riuscire praticamente mai ad ottenere palloni giocabili.
Gabbiadini 5: Qualche minuto anche per lui. Praticamente mai servito dai compagni, sembra quasi un fantasma sul terreno di gioco del Bernabeu.
Ventura 4: Si consegna alla Spagna regalando interamente il centrocampo. Continua con le sue convinzioni durante tutto il match, forse rivedibili anche alcune scelte di formazione.