Spal attivissima sul mercato: primi mattoncini per ambire alla salvezza

La SPAL, dopo l’esaltante campionato di Serie B conclusosi con la promozione diretta in Serie A, si sta muovendo attivamente sul mercato per costruire una squadra in grando di competere per la salvezza. Negli anni passati abbiamo visto bellissime realtà giungere nella massima divisione italiana senza però riuscere ad evitare l’immediata retrocessione: Frosinone, Carpi, Pescara sono solo 3 dei tanti nomi che hanno beneficiato del salto di qualità per poi tornare, nel torneo cadetto, dopo appena una stagione.

SPAL: UN MERCATO IMPORTANTE PER LA SALVEZZA

La SPAL, a differenza di tanti club, si sta muovendo per rinforzare la rosa per non retrocedere ad un anno dal miracolo. I nomi che hanno deciso di abbracciare il club di Ferrara sono di calciatori importanti che hanno calcato in più di un’occasione il palcoscenico della Serie A. Importantissimo il tris andato in porto proprio qualche giorno fa: Paloschi, Viviani e Gomis. Il primo, dopo un glorioso passato nelle fila del Chievo ha intrapreso la strada della Premier nelle file dello Swansea guidato al tempo da Guidolin. Con l’addio dell’allenatore italiano, l’attaccante è caduto nel dimenticatoio tanto da chiedere una cessione all’Atalanta dove ha calcato il campo in pochissime occasioni. La SPAL è la piazza adatta per il rilancio, il peso dell’attacco sarà tutto sulle sue spalle, ma la punta è abituata a determinate pressioni e sarà una sicuramente un valore aggiunto alla causa. Viviani, da anni alla ricerca della consacrazione, sta girando l’Italia in prestito tra Serie A e Serie B. Il ragazzo, dopo aver militato nelle giovanili della Roma e anche in prima squadra, è stato ceduto a titolo definitivo al Verona che lo ha poi girato in prestito al Bologna ed ora alla SPAL. Il centrocampista, bravissimo sui calci piazzati e nella fase d’interdizione, vanta una grande esperienza nel massimo campionato italiano che sarà fondamentale per il club neopromosso. Altro valore è quello di Gomis, portiere classe ’93, giunto dal Torino e pronto a difendere i pali della società biancoblu.

Oltre questi due acquisti arrivano alla corte di Semplici anche Rizzo e Oikonomou. Rizzo, ex Bologna, ha voluto commentare in questo modo il suo arrivo nel club: “L’anno scorso sono stato penalizzato da troppi infortuni muscolari, non ho trovato continuità e di conseguenza è venuta anche a mancare la fiducia. Ora sono pronto a dare tutto per la Spal che mi ha fatto sentire importante e spero di poter giocare nel mio ruolo naturale di mezzala“. Le sua parole sono state riportate dal sito Bolognanews.net. Oltre al terzino, la società di Ferrara, scippa ai rossoblu un altro difensore che aveva visto pochissimo il campo nell’ultima stagione: stiamo parlando di Oikonomou. Anche lui ha esordito in questo modo in conferenza stampa: “Dopo un buon primo anno, nella scorsa estate avevo subito capito che qualcosa si era incrinato con Donadoni e già allora avrei voluto cambiare squadra. Sicuramente è anche colpa mia ma nel calcio sono cose che succedono. Floccari mi ha parlato della SPAL e credo di aver fatto la scelta giusta anche in vista dei Mondiali“.

I presupposti per una grande stagione ci sono tutti, non possiamo che augurare un grande in bocca al lupo alla neopromossa SPAL.