Tim Cup, Palermo-Bari 1-0: vittoria al cardiopalma, decide Chochev

Il Palermo trionfa nel primo impegno stagionale. I rosanero battono per 1-0 il Bari nell’incontro valido per il terzo turno eliminatorio della Tim Cup 2016-17. La sfida si è protratta ai tempi supplementari ed ha deciso la rete di Ivaylo Chochev al 121° minuto.

Fonte: Giovanni Mazzola
Fonte: Giovanni Mazzola

Ballardini, in emergenza totale, schiera i suoi con il consueto 3-4-3 ma con un inedito tridente, formato da Balogh, Nestorovski e Bentivegna. Risponde il Bari con il 4-4-2 visto contro il Cosenza, eccezion fatta per la coppia d’attacco formata da Maniero e Monachello.

Sin dai primi minuti il copione dell’incontro è chiaro: il Palermo prova a fare la partita, il Bari si difende compatto negli ultimi 30 metri e riparte in velocità. La prima occasione dell’incontro è per il Palermo dopo 13 minuti: triangolazione tra Nestorovski e Aleesami, palla di ritorno al norvegese che a tu per tu con Micai calcia debolmente. I rosanero proseguono nella propria supremazia territoriale, e prima della metà del primo tempo ha altre due occasioni, prima con Chochev su punizione e poi con una botta dalla distanza di Rajkovic.

Con il passare dei minuti cresce il Bari che al 22° minuto trova la prima conclusione verso la porta di Posavec, ma il tiro di Martinho è debole. Dopo una buona prima parte, nel finale di tempo il Palermo abbassa la guardia e concede qualche spazio al Bari che al minuto numero 41 ha la migliore chance del primo tempo: Monachello entra in area e, a tu per tu con Posavec, viene fermato dal portiere croato che chiude lo specchio della porta. Dopo un minuto di recupero l’arbitro Doveri manda tutti negli spogliatoi, dopo 45 minuti il risultato è di 0-0.

La ripresa inizia subito con ritmi alti, con il Bari che prova subito a sorprendere Posavec con un’azione dalla sinistra ma la palla termina sull’esterno della rete. La prima chance del secondo tempo del Palermo è di Accursio Bentivegna: al 56° minuto l’attaccante classe 1996 lascia partire un sinistro a giro dal vertice destro dell’area che accarezza il palo. Lo stesso Bentivegna ha poi un’altra occasione al 70° minuto con un tiro dalla distanza, stavolta Micai si distende e allontana. Se da un lato le migliori occasioni arrivano dai piedi di Bentivegna, dall’altro è Monachello il più pericoloso: il numero 9 barese, come nel primo tempo, si presenta a tu per tu con Posavec e ancora una volta il portiere croato chiude lo specchio della porta e devia in corner.

Rispetto al primo tempo, la ripresa si gioca su ritmi più bassi ma il copione è sempre lo stesso con il Palermo che tiene in mano il pallino del gioco. Dopo i primi due cambi, di cui uno forzato per l’infortunio di Morganella, il Palermo si trova sempre con un 3-4-3 ma con Lazaar ala sinistra e Thiago Cionek esterno destro a centrocampo. Tra i nuovi ben figura Rajkovic che, dopo una rasoiata dalla distanza, sfiora la rete a 2 minuti dal termine con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner che termina di poco alto sopra la traversa. Nei quattro minuti il Bari resta in 10 per l’espulsione di Cassani (doppia ammonizione) ma il Palermo non sfrutta la superiorità numerica.

Il Bari, con un uomo in meno, nei tempi supplementari si chiude nella propria metà campo cercando di non concedere spazi al Palermo. I rosanero, però, non riescono a creare grossi pericoli dalle parti di Micai: gli unici spunti sono di Lazaar e Lo Faso dalla distanza, ma nessuno di questi impensierisce il portiere barese. Il Bari ha anche la chance per andare in vantaggio, ma Di Cesare non sfrutta una punizione dal limite dell’area.  Quando la partita sembra ormai prossima ai calci di rigore, però, il Palermo passa in vantaggio: al minuto 121, ultima occasione dell’incontro, Chochev lascia partire un destro dai 25 metri che buca Micai. Esplode il Barbera ed i rosanero possono festeggiare il passaggio del turno. Adesso il Palermo attende la vincente di Udinese-Spezia.

 

PALERMO-BARI 1-0
MARCATORI: 121′ Chochev (P)

PALERMO (3-4-3): Posavec; Goldaniga, Vitiello, Rajkovic; Morganella (62’ Cionek), Gazzi, Chochev, Aleesami; Bentivegna (73’ Lazaar), Nestorovski, Balogh (100’ Lo Faso). All. Ballardini

BARI (4-4-2): Micai; Cassani, Tonucci, Di Cesare, Di Noia; Sabelli (76’ Fedato), Romizi, Valiani, Martinho; Monachello (73’ Boateng), Maniero (91’TS Defendi). All. Stellone

ARBITRO: Daniele Doveri di Roma 1
AMMONITI: 40’ Morganella (P), 51’ Gazzi (P), 66’ Aleesami (P), 105’ Lo Faso (P), 110′ Fedato (B)
ESPULSI: 93’ Cassani (B) per doppia ammonizione