I Top 11 di Soccer Magazine – 15ª giornata: Mandzukic goleador guerriero, Zielinski straripante

Kevin Strootman. Fonte: Brent Flanders.
Kevin Strootman. Fonte: Brent Flanders.

Classico appuntamento con ‘I Top 11 di Soccer Magazine’. Ecco chi si è messo particolarmente in luce in questa quindicesima giornata di campionato:

Tra i pali si sistema Christian Puggioni che con un paio di parate tanto belle quanto decisive è stato un fattore nel successo della Samp sul Torino. Difesa a 4 dove i terzini saranno Elseid Hysaj a destra e Alex Sandro a sinistra. Il laterale albanese ha stravinto il duello sulla fascia con Perisic offrendo un buon contributo anche in fase d’attacco; il brasiliano della Juve ha giocato un’altra partita dirompente trovando anche il primo goal stagionale contro l’Atalanta. In mezzo alla difesa troviamo un altro juventino: Daniele Rugani, autore di una buona prestazione difensiva impreziosita dal goal di testa del 2-0 in Juventus-Atalanta. Completa il reparto Danilo, man of the match al 93′ con una splendida mezza rovesciata che è valsa il successo last minute dell’Udinese sul Bologna.

Centrocampo a 3 dove Kevin Strootman trova spazio davanti alla difesa. Suo il goal che spacca in due il derby di Roma e allontana ancora di più i brutti ricordi legati agli infortuni dell’olandese. Coppia di mezzali formata da Piotr Zielinski e Lorenzo Pellegrini. Il polacco del Napoli si è reso protagonista di una prestazione straripante nel match contro l’Inter, in cui ha aperto le marcature e servito l’assist per il raddoppio di Hamsik. Il centrocampista del Sassuolo, invece, ha prima trasformato il rigore del vantaggio emiliano contro l’Empoli e poi si è procurato quello trasformato da Ricci per il 2-0.

In attacco c’è sicuramente posto per Mario Mandzukic: il croato si è fatto notare prima per un gran numero di palloni recuperati e poi per il bel colpo di testa che è valso il 3-0 juventino. Insieme a lui largo ad Antonino Ragusa del Sassuolo, per lui rigore procurato e goal finale contro l’Empoli, e Gianluca Lapadula, il cui momento d’oro prosegue grazie al goal segnato nei minuti finali che ha permesso al Milan di superare il Crotone.

Panchina di questo undici affidata a Maurizio Sarri. Il suo Napoli regola la pratica Inter nel giro di pochi minuti grazie a una prestazione molto convincente.