Torino-Inter: 2-2, le pagelle nerazzurre: Kondogbia incide, Perisic spreca

Un buonissimo Torino ferma la rincorsa dell’Inter che non riesce ad andare oltre il 2-2.

Geoffrey Kondogbia (Fonte: www.inter.it)

I neroazzurri oggi sono apparsi meno incisivi e meno brillanti sopratutto a centrocampo e in attacco.

Handanovic 6,5: sicuro anche oggi, ogni intervento è preciso e ragionato, è tra pochi a portare a casa una prestazione più che positiva.

D’Ambrosio 6: porta a casa la sufficienza il terzino che non brilla ma nemmeno delude, sei politico.

Medel 6: esce per infortunio ma non stava giocando male, anche oggi era sceso bene in campo, attento e concentrato, sopratutto su Belotti, l’uscita è forzata.  (57’ Murillo 6)

Miranda 6,5: tra i migliori, con Belotti riesce ad avere la meglio, attento e pulito, ennesima partita sopra la sufficienza.

Ansaldi 6: sufficiente l’argentino che in difesa è attento e in attacco cerca sempre di rendersi utile.

Kondogbia 6,5: il francese è ancora marcatore a Torino, questo è sempre un bel campo per lui, va a sprazzi ma nel complesso non delude, dopo un inizio difficile si riprende e chiude in crescendo.  (76’ Brozovic 6)

Gagliardini 5,5: è diverso dal solito, anche lui si perde spesso a centrocampo incidendo meno di quanto sa, ogni tanto offre buone giocate ma la sufficienza resta lontana, per la prima volta oggi non risulta tra i migliori.

Candreva 6:  la sufficienza arriva per il gol perché anche lui oggi  brilla a sprazzi, mette meno cross e meno palloni utili alternando giocate migliori.

Banega 5,5: non malissimo ma nemmeno bene come le scorse partite, non commette errori ma mancano le giocate e le impostazioni, si perde un po’ troppo, esce per aumentare il peso offensivo della squadra. (60’ Eder 6,5)

Perisic 5,5: sono più i gol sbagliati nell’ultimo quarto d’ora rispetto a quanto fatto per tutti i precedenti minuti, dopo un primo tempo in ombra, cresce e si rende maggiormente presente ma manca la lucidità e la precisione, come indicano bene i gol mangiati, appunto.

Icardi 5: il capitano dell’Inter oggi non è sufficiente, spesso isolato, è vero, però spesso anche troppo in ombra e poco partecipe per colpa sua, anche sui palloni che riceve non sembra avere la solita cattiveria, sotto tono.

Pioli 5,5: oggi appaiono tutti sotto tono, i cambi convincono ma la mancanza di grinta sopraututto del primo tempo va spiegata, oltre ai problemi a centrocampo.