Valencia, trovato l’erede di Ayestaran: accordo con Cesare Prandelli fino al 2018

Dopo giorni di trattative e di voci la panchina del Valencia sembra aver trovato finalmente il suo nuovo condottiero, con la proprietà del club spagnolo che a breve annuncerà l’erede dell’esonerato Pako Ayestaran (ex assistente in passato di Rafa Benitez).

Cesare Prandelli (Fonte: ACF Fiorentina)
Cesare Prandelli (Fonte: ACF Fiorentina)

Come riportato in esclusiva da Marca in mattinata, il Valencia affiderà all’italiano Cesare Prandelli il posto di allenatore, con il tecnico di Orzinuovi che torna dunque ad allenare dopo due anni da disoccupato. L’ultima sua esperienza da tecnico risale al novembre 2014 quando fu esonerato dal Galatasaray in seguito agli scarsi risultati ottenuti fin lì con il club turco in campionato ed in Champions League. Per l’allenatore italiano si parla di un contratto fino al 2018, con il proprietario del club Peter Lim ed direttore sportivo Garcia Pitarch fortemente convinti della validità della loro scelta. Battuta dunque la concorrenza di André Villas-Boas, Fabio Capello, Marcelinho, Juan Antonio Pizzi e Roberto Mancini, nomi circolati nei giorni scorsi. Il Valencia, attualmente quindicesimo nella Liga con sei punti conquistati in sei giornate (due vittorie e quattro sconfitte), riparte così dal tecnico italiano dopo il fallimento nella passata stagione di Gary Neville prima e Ayestaran poi.

Classe 1957, Prandelli (alla prima esperienza assoluta nella Liga) riparte così dal Valencia dopo le negative parentesi con il Galatasaray e l’addio amaro alla Nazionale italiana in seguito al fallimentare Mondiale del 2014 in Brasile. In carriera il tecnico di Orzinuovi ha inoltre guidato anche Atalanta, Lecce, Verona, Venezia, Parma e Fiorentina.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.