Italia-Polonia 1-1, le pagelle degli Azzurri: Jorginho mette una pezza

L’Italia di Roberto Mancini ha pareggiato 1-1 in rimonta contro la Polonia grazie ad un rigore guadagnato dal subentrante Chiesa e realizzato da Jorginho. Non si va oltre il pari, dunque, nella prima partita di UEFA Nations League degli azzurri, che lunedì si scontreranno con il Portogallo.

Mario Balotelli/Italia - Fonte: Tommaso Naccari
Mario Balotelli – Fonte: Tommaso Naccari

Ecco le pagelle dell’Italia:

Donnarumma 6,5: nel primo tempo compie un paio di parate che tengono a galla l’Italia, sul goal polacco di Zielinski non ha responsabilità.

Biraghi 6,5: finalmente si è visto un terzino sinistro con personalità come non si vedeva ormai da troppo tempo. Si candida seriamente alla titolarità della fascia.

Chiellini 6,5: è sempre una forza della natura, prova tantissime volte ad uscire palla al piede ma trova pochi sbocchi sui compagni.

Bonucci 6: qualche lancio sbagliato di troppo ma in fase difensiva è piuttosto attento. Ancora deve ritornare ai suoi standard.

Zappacosta 5,5: troppo incerto, spesso e volentieri sbaglia i movimenti da fare. Rimandato ma non bocciato.

Pellegrini 5,5: qualche bella giocata ma non è sufficiente. Pochissimi inserimenti e troppa imprecisione. (Bonaventura 5,5)

Jorginho 5,5: è il responsabile del goal polacco con la palla persa a centrocampo ma si fa perdonare realizzando il rigore che regala all’Italia 1 punto.

Gagliardini 5: completamente fuori dagli schemi. Gioca male e non esegue mai i compiti dettati da Mancini, ovvero: inserimenti.

Insigne 5,5: per l’ennesima volta fallisce in Nazionale, la sensazione sempre più forte è che non sia un giocatore di livello assoluto come invece si è creduto per un paio di anni. (Chiesa 6,5)

Balotelli 5: ancora è completamente fuori forma, è spesso fermo in campo e non aiuta mai i compagni in fase di ripiegamento. (Belotti 6)

Bernardeschi 6,5: uno dei più positivi dell’Italia. Sbaglia qualche pallone di troppo ma è anche l’unico che si rende pericoloso, suoi gli unici tiri nella porta polacca.

Avatar

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy