Calciomercato Fiorentina, l’agente di Mexes fa chiarezza: “Philippe aveva accettato ma Berlusconi bloccò tutto…”

É stato a lungo vicino a vestire la maglia della Fiorentina, il difensore del Milan, Philippe Mexes, ma poi la trattativa è saltata all’improvviso e il giocatore è rimasto a Milano.

Mexes Fonte immagine: Football.ua, Stanislav Vedmid
Mexes Fonte immagine: Football.ua, Stanislav Vedmid

 

Ecco quindi che l’agente di Mexezs, Olivier Jouanneaux, ha voluto spiegare a ViolaNews come sono andate realmente le cose.

A luglio il giocatore ha rinnovato di un anno il contratto con il Milan. Dopo la tournée in Asia, piano piano, ha avuto la sensazione di non essere un elemento importante per il mister. Sugli organi di stampa era uscito anche il fatto che i rossoneri lo avevano offerto ad altre società. Da quel momento il giocatore si è posto varie domande e nello stesso periodo la Fiorentina, tramite Daniele Pradè, si è fatta viva prima con il Milan e poi con Philippe“.

Una volta fattasi avanti la Fiorentina, Mexes è sembrato deciso a provare una nuova esperienza, spiega il suo agente: “Il giocatore ha capito che a Firenze c’era un allenatore che lo volevaLa concorrenza per lui non è mai stato un problema: l’anno scorso si allenava a parte nel Milan, ma ha lottato e si è riconquistato il posto in squadra. Aveva detto di sì alla Fiorentina perché c’era la possibilità di trasferirsi in una società di un certo livello e perché Mihajlovic non lo considerava importante per il suo progetto“.

Ma qualcosa poi è andato storto: “Sul piano contrattuale la società viola gli proponeva cifre più basse ma un contratto più lungo rispetto a quello in essere con il Milan. Tuttavia Berlusconi non l’ha voluto liberare, è affezionato a Philippe. Aveva detto ‘sì’ alla proposta viola perché è una grande società, aveva la possibilità di farsi valere e di essere importante, la sicurezza di essere apprezzato dall’allenatore. Ora però Philippe è giocatore un giocatore del Milan, la società rossonera si è sempre comportata bene con lui. Da professionista serio qual è, non è tipo che crea problemi“.

Le porte però non sembrano chiuse, Mexes apprezza i viola e nel calcio tutto può succedere: “Sarebbe stato molto onorato di giocare per la Fiorentina, in una piazza molto particolare, difficile. Ho vissuto a Firenze e conosco l’ambiente, ma Philippe ha giocato sette anni a Roma, un’altra piazza non facile. Avrebbe dato il massimo a Firenze. Il discorso si potrà riaprire a gennaio? Non so, perché il calcio va molto veloce ed è imprevedibile. Se il Milan lo liberasse, sarebbe una possibilità. Poi da giugno sarà libero di fare ciò che vuole…“.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy