Di Vaio: “Diamanti in bianconero? A lui ho detto che lì potrebbe crescere tanto…”

Nel corso di questi mesi estivi le big italiane (Juve, Milan, Inter e Roma) affronteranno la tournée in America.

Autore: Thuymi Do
Autore: Thuymi Do

I bianconeri e le due milanesi, in particolare, prendono parte alla Guiness Cup, un prestigioso torneo che le metterà di fronte ad alcune importanti squadre europee (Real MadridChelsea,Valencia ed Everton) ed ai campioni del campionato MLS, i Los Angeles GalaxyMarco Di Vaio, che da due stagioni gioca a Montréal, è stato intervistato da Tuttosport raccontando la sua esperienza nel calcio americano e del come questo sia vissuto diversamente dal pubblico rispetto a quello europeo. Queste le parole della punta ex Bologna: “Nonostante questo sia un calcio ancora nuovo, stiamo parlando di una lega che ha appena 20 anni di storia, ciò non toglie che si tratti di una lega modello. Tutti i club della Mls, infatti, hanno uno stadio di proprietà o lo completeranno tra poco. Poi hanno centri sportivi d’eccellenza. Riassumendo, hanno voglia di programmare il futuro“. Sui tifosi ha dichiarato:  “La diversità maggiore rispetto all’Europa risiede nell’approccio all’evento. Capita spesso di vedere gente, famiglie che vanno allo stadio con qualche ora di anticipo e si mettono nel parcheggio a fare il barbecue. Oppure, quando entri in campo nella ripresa, ti accorgi che manca ancora metà della gente sugli spalti perché sta comprando da mangiare o da bere al bar dello stadio. E non succede mai un incidente che sia uno, la partita è vista come una festa per famiglie“. A proposito della sua esperienza al Montréal Impact ha raccontato: “Tutto procede bene, sono contento a livello personale e siamo contenti a livello di squadra. L’anno scorso è stata un po’ più dura, ma ora siamo in crescita e l’obiettivo playoff è alla portata“. In squadra, assieme a lui, ci sono anche altri italiani come Ferrari, Nesta, Pisanu e Paponi, e l’anno prossimo magari anche un allenatore italiano, uno che lui conosce bene: “Abbiamo bruciato un po’ le tappe proprio grazie alla nuova mentalità europea. I ragazzi americani ci vengono dietro, hanno sempre voglia di migliorarsi. Al limite, la presenza di questo zoccolo duro tricolore aiuta un po’ meno il mio inglese visto che tra di noi non lo parliamo. Allenatore italiano? Io mi tiro via perché non è una mia ambizione per ora. Nesta invece, chissà, lui sì che ha la testa da tecnico. Vedremo cosa succederà a fine anno“. Interrogato sul calciomercato delle squadre italiane, Di Vaio, ha detto la sua sugli arrivi alla Juventus di stelle come Tévez e Llorente ed al suo ex compagno di squadra Diamanti dà un consiglio d’amico: “Llorente lo conosco abbastanza bene, l‘ho sfidato qualche volta nella Liga spagnola ed è molto forte. Lui e Tévez possono dare un netto apporto qualitativo, ma anche a livello di esperienza internazionale. La Juve, quindi, la vedo ancora favorita, anche perché ha due anni in più di lavoro alle spalle e l’intesa di base è fortissima. Diamanti? Ha i piedi da fantasista, ma sa anche abbinare quantità a qualità. Sarebbe perfetto per Conte. Ne ho parlato, con Alessandro, di un suo possibile passaggio alla Juve e ci siamo confrontati. Io non ho potuto che dirgli quanto la Juventus possa eventualmente essere una clamorosa occasione. A me il bianconero ha cambiato la vita, lui potrebbe crescere ancora tanto. Ma in realtà, da tifoso rossoblù, spero che resti a Bologna…“.

Avatar

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy