Gilardino sul ritorno in viola: “Noto grande entusiasmo”

Il ritorno di Alberto Gilardino alla Fiorentina non poteva che suscitare curiosità e domande.

Gilardino in Nazionale - Fonte ACF Fiorentina
Gilardino in Nazionale – Fonte ACF Fiorentina

Il nuovo attaccante viola ha risposto ai giornali ed ai media nella sala stampa dell’Artemio Franchi:

Su cosa è cambiato rispetto ai giorni della sua partenza: “Tra anni fa sia io che altri giocatori eravamo a fine ciclo, un ciclo importante dove avevamo fatto tantissimo. In quel momento era giusto cambiare. Torno dopo 3 anni come se fosse il primo giorno, c’è entusiasmo e emozione. Affronterò questi 6 mesi con voglia e stimoli. Ho ritrovato una Fiorentina diversa, a livello di centro sportivo e di club”.
Su come è cambiato Gilardino: “Sono passati tre anni, sono cresciuto prima come uomo e poi come calciatore. Mi sento ancora giovane, la Fiorentina gioca un bellissimo calcio e sono entusiasmato dall’idea di essere nuovamente qua”.
Su Gomez: “Sono contento per Mario, il gol per un attaccante è tutto”.
Su come sta Gilardino: “Sto bene, ho voglia e mi sono allenato. Spero di ritagliarmi il mio spazio per aiutare la squadra ed il mister”.
Sulle prospettive viola: “La concorrenza fa bene alla squadra, migliora i singoli ed il gruppo. La Fiorentina è una grande squadra, è giusto che ci siano grandi giocatori in tutti i reparti”.
Ancora sul ritorno a Firenze: “E’ stato un inizio turbolento, mi rimetto in gioco dopo 5 mesi in Cina. Mi sento carico e motivato, per me questi 6 mesi sono una porta per il futuro. Mi piacerebbe restare qua anche in futuro. Firmare in bianco? Vediamo cosa succede a giugno”.
Sull’esperienza cinese: “Giocare a calcio con certe temperature è veramente dura, quando mi sono abituato ho fatto bene”.
Sul futuro da dirigente: “Non ne abbiamo parlato assolutamente, per ora mi interessa solo giocare a calcio”.
Sulla gara col Genoa: “Mi alleno con la squadra da tre giorni, io cerco di trovare la condizione fisica ottimale, poi deciderà il mister. Con la Roma abbiamo fatto un grandissimo calcio, ora dobbiamo andare a Genova per fare una grande gara”.
Sul Milan: “Mi spiace, conosco molti giocatori. Certe cose però sono transitorie, il Milan saprà rialzarsi come ha sempre fatto”.
Su cosa manca alla Fiorentina per la Champions: “Qualitativamente questa è una grandissima Fiorentina. Sono qua da troppo poco per dare dei giudizi. Pensiamo a giocare, poi vedremo dove saremo”.
Ancora su Gomez: “L’ho visto al Bayern. Giocare all’estero, specialmente in Italia, non è semplice ma per me era e resta un grandissimo giocatore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy